Servizi Economia e società

Brugnaro: calato il turismo mordi e fuggi a Venezia

Il sindaco di Venezia non si dichiara preoccupato per il temuto assalto ai bus e ai treni per raggiungere Venezia. “Il turismo mordi e fuggi -dice- è calato”.

Dopo la firma al Patto metropolitano per la sicurezza urbana il sindaco Luigi Brugnaro si sofferma nuovamente sull’argomento turisti a Venezia. Spiega che negli ultimi mesi i dati parlano chiaro: si sta scaricando la città, sono diminuiti i biglietti dei vari musei, i biglietti delle varie linee dei vaporetti in navigazione, il numero dei ticket dei parcheggi. Parla nuovamente di contrazione di numero dei turisti, per diminuire il turismo mordi e fuggi e far tornare la città a ritmi vivibili per i residenti.

Queste le parole del sindaco: “Il tema adesso è la qualità, dobbiamo proporre un arrivo di qualità. Per qualità non vuol dire più ricchi, vuol dire persone che magari si fermano per un tempo maggiore, che apprezzino la vita lenta della città e che riescano ad entrare in sintonia con Venezia”.

Un Commento

  1. SAPPIAMO BENISSIMO CHE IL PERIODO IN CUI SIAMO ADESSO è SEMPRE STATO MOMENTO DI STASI ( RESPIRO )PER NOI VENEZIANI E NORMALMENTE RIPRENDE IL CALVARIO DALLA FESTIVITA’ DI PASQUA CHE DURA FINO DICEMBRE . PERCIò QUESTA DICHIARAZIONE DEL SINDACO E’ NULLA ASPETTIAMO LA SECONDA PUNTATA DA MAGGIO -GIUGNO PER I RISULTATI .
    Grazie e Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close