Una stagione diversa dal solito in via Ca Marcello a Mestre, protagonista di costruzioni di alberghi e manifestazioni organizzate per attirare chi abita in città, dedicando anche degli spazi per i bambini. Tra queste ultime possiamo ricordare Miss Italia che per l’appunto ha avuto il primo esordio in piazza Marcello. Le ragazze erano in totale 180 e dopo una prima selezione fatta all’M9 si sono qualificate in 80 per poi raggiungere Jesolo. Ce ne parla l’architetto Luciano Parenti.

Il programma invernale

L’architetto Luciano Parenti dichiara che anche l’inverno sarà ricco di programmi tra cui varie manifestazioni di iniziativa degli hotel, diversi congressi e diversi eventi per promuovere nuove attività ricettive. L’architetto conta molto sugli alberghi in quanto potrebbero essere un’occasione importante per far ripartire la città. Inoltre ha già acquistato l’area degli ex gasometri a Castello che è risultato un intervento più complesso di via Ca Marcella a Mestre. Ci sono importanti analogie tra le due aree e quella degli ex gasometri è un’area fortemente degradata e abbandonata posta in una zona marginale della città. Eppure ci sono tre istituti scolastici che hanno delle esigenze importanti che stanno cercando di assecondare realizzando un palazzetto dello sport in cui possono fare sia attività didattica che sportiva.

Il futuro

L’architetto parenti ha pensato che dove c’è l’acqua si potrebbe aprire una nuova via d’accesso attraverso un nuovo drone già utilizzato a Dubai e stanno valutando se utilizzarlo anche a Vienna. Prodotti da una grossa compagnia Airbus, queste cellule elettriche possono viaggiare su ruote e anche essere agganciate da droni viaggiando a circa 200 km/h. Potrebbero partire dall’aeroporto e atterrare nell’acqua su una piattaforma che potrebbero realizzare loro. Il progetto consiste nel costituire una nuova porta di ingresso alla città eliminando l’inquinamento dei motoscafi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here