Luca Moretto racconta la storia del suo incidente e la riscoperta della sua vena artistica

Luca Moretto è un artista di Jesolo che è ha deciso di esprimere la sua gioia oltre il dolore nell’arte. All’età di 23 anni Luca è stato coinvolto in un incidente dove si è fratturato una gamba, ma a causa della mala sanità dopo pochi mesi è stato costretto ad amputarla. Da allora si porta dietro un dolore cronico, peggiorato nel corso degli anni.

La riscoperta della vena artistica

A causa proprio del dolore è stato costretto ad abbandonare il suo vecchio lavoro di rappresentante, ma non si è perso d’animo. Luca Moretti infatti ha deciso di sfruttare la vena artistica che ha sempre saputo di avere.

L’artista ha deciso di sfruttare le potenzialità del silicone per le sue opere. La sua scelta è particolarmente difficile e costosa poiché non è un materiale facile da trovare nel mondo industriale. Moretto però ha ritenuto che fosse il materiale migliore per esprimere “il proprio colore”, quello che non riusciva più a tirar fuori in una vita scandita dal dolore cronico.

Luca Moretto ha creato un nuovo motto per la sua vita. “L’ottimismo può affondare le sue radici anche nel dolore” e lo ha addirittura brevettato. Questo è il messaggio che vuole portare con le sue opere d’arte: anche nel negativo vi sono sempre risvolti positivi.

I risultati raggiunti

Così Luca Moretto è riuscito a creare un’arte di successo. Lo dimostrano ad esempio i premi vinti, come quello per la creazione del logo di un birrificio, o il numero di visite del suo sito personale. L’artista ha anche partecipato alla Biennale di Venezia del 2011 e alla Biennale di Architettura a Forte Marghera con una vespa da lui decorata.

Luca Moretto ha anche all’attivo una collaborazione con un’importante azienda di silicone con cui ha realizzato le Bugatti. Inoltre ha decorato alcune sedute e delle lampade che sono in produzione con un’azienda. La sua arte si è evoluta in fretta; in pochi anni Moretto ha raggiunto risultati importanti ed oggi è in grado di vivere della sua arte. Questa è la dimostrazione che chiusa una porta si apre sempre un portone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here