Servizi Cultura e spettacolo

L’Opening Parade sul Canal Grande apre il Carnevale di Venezia

Le imbarcazioni più storiche e belle di Venezia hanno sfilato sul Canal Grande dando il via ufficiale al Carnevale più atteso di sempre

Ieri sera apertura ufficiale del Carnevale di Venezia 2022 con l’Opening Parade sul Canal Grande
13.02.2022

Il corteo Opening Parade

Ieri sera si è aperto il Carnevale di Venezia 2022 dove ha sfilato l’Opening Parade sul Canal Grande. Un corteo di imbarcazioni storiche e scenografiche. Con la partenza da Cà Vendramin Calergi, sede del Casinò di Venezia, il lungo corteo, che è un omaggio alla città, a remi e in costumi tradizionali, in onore dei suoi 1600 anni e del suo magico Carnevale, ha sfilato lungo il canal grande per arrivare in bacino San Marco.

L’Opening Parade, con il prologo “Venezia lux futura” apre ufficialmente le danze del Carnevale 2022, “Remember the Future”. Questo è stato scelto dal direttore artistico del Carnevale, Massimo Checchetto, ispiratosi alla frase di Salvador Dalì “E più di tutto mi ricordo il futuro”.

Cos’è l’Opening Parade di Venezia

E’ un corteo acqueo composto da venti imbarcazioni tipiche della laguna veneziana, partito alle ore 19.00 da Ca’ Vendramin Calergi. E’ scivolato lungo le acque del Canal Grande, snodandosi in un percorso che ha visto il suo momento più emozionante quando una sfera volante illuminata è stata liberata per ondeggiare nei cieli veneziani regalando un’atmosfera onirica alla città. Questa, in tutto il suo splendore, resta la protagonista del Carnevale. Il prologo rappresenta quindi l’anteprima di “Remember the Future” e nonostante la situazione pandemica, in piena sicurezza ha voluto regalare al pubblico presente una suggestione. Un tuffo nel passato con uno sguardo nel futuro.

Ecco le imbarcazioni che hanno sfilato

Lungo il Canal Grande si è snodato il corteo acqueo, con a bordo i personaggi e i simboli che nel tempo hanno contribuito a rendere il Carnevale di Venezia uno dei più famosi e amati al mondo.

A fianco della Serenissima della Regata Storica e di due magnifiche Bissone, la Veneziana e la Bizantina, coordinate dal consigliere delegato Giovanni Giusto e dall’ufficio tutela delle tradizioni e vogate dal coordinamento delle associazioni remiere, a testimoniare l’anima più tradizionale e celebrativa della città nel suo complesso. Hanno sfilato in apertura la Pantegana della Festa Veneziana, affiancata da due imbarcazioni con a bordo i Medici della Peste, il Toro della Compagnia dell’Arte dei Mascareri.

Al corteo ha preso parte anche la Maria 2021, Mara Stefanuto, su una grande altalena. Ha indossato un costume creato per l’occasione dall’Atelier Stefano Nicolao. E ancora, le figure quasi oniriche delle creazioni degli Atelier di Antonia Sautter e Pietro Longhi. Seguite a poca distanza da quelle mitologiche di Bacco e di Venere dell’Atelier La Bauta. Queste a simboleggiare i due elementi cardine del Carnevale veneziano: divertimento e bellezza.

I festeggiamenti del Carnevale aperti dalle inbarcazioni

Con il corteo di gondole, delle Associazioni Carnevalesche veneziane, un quadro storico ideato da Antonia Sautter realizzato con abiti d’epoca del suo Atelier. Su ciascuna gondola i personaggi iconici della Serenissima hanno aperto i festeggiamenti del Carnevale. Il Doge, Caterina Cornaro e una dorata allegoria di Venezia. In chiusura di corteo un’incantevole acrobata che si è librata nel cielo del bacino di San Marco come un novello Angelo. Racchiusa in una nuvola di coriandoli e illuminata da una candida “Lux futura”, trionfante per la ritrovata voglia di divertirsi insieme.

Venezia lux futura

Una produzione Wavents per Vela spa Carnevale di Venezìa 2022
Regia: Alessandro Martello

Direttore di produzione: Massimo Andreoli
Coordinamento artistico: Gabriele Bonvicini
Assistente di produzione: Elisa Andreoli

Un particolare ringraziamento a:

Giovanni Giusto, consigliere delegato per la Tutela delle Tradizioni del Comune di Venezìa
con Stefano Zabotto per le imbarcazioni storiche e Fabio Barbierato per i costumi

Con la partecipazione (in ordine alfabetico) di:

Acqualtateatro, Arteare, Associazione Amici del Carnevale poi Associazione Internazionale per il Carnevale di Venezia. Ancora, l’Associazione Dame e Cavalieri Associazione Per la Storia, l’Associazione Venezia è, Atelier Antonia Sautter, Atelier La Bauta, Atelier Pietro Longhi e Atelier Stefano Nicolao. Successivamente i Cavalieri del Drago, Compagnia L’Arte dei Mascareri, Compagnia dei Folli, Giostra della Rocca di Monselice e La Maria dell’Anno Mara Stefanuto. Poi ancora Le Maschere di Mario del Settecento Veneziano, Musici e sbandieratori Tempesta- Palio di Noale e Schola Tamburi Storici Conegliano. Infine Serenisimo Tribunal de l’Inquisithion
Vassago e Voci dal Medioevo di Trambaque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button