Liti con il coltello a Jesolo e Noventa: fermati due avventori

Nel corso della serata di sabato, militari delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di San Donà di Piave, sono intervenuti presso due esercizi pubblici di Noventa di Piave e Jesolo poiché, in entrambi i casi, era presente un uomo alterato dall’alcol e che brandiva un coltello (nell’ultimo caso anche un martello) che minacciava il
titolare del locale.

Liti con il coltello a Noventa

A Noventa di Piave un giovane domiciliato in paese, allontanato precedentemente dal locale, è tornato sui suoi passi con in mano un coltello da cucina, minacciando il titolare che si è barricato nel bar unitamente a un dipendente chiamando il 112, cosa che ha permesso un celere intervento degli uomini dell’Arma che hanno rintracciato il soggetto, recuperando il coltello e denunciando il giovane che narrava una diversa versione dei fatti che è comunque al vaglio dei Carabinieri.

Jesolo

Nel caso di Jesolo i due protagonisti, il titolare italiano e l’avventore albanese, sono giunti a contatto ed il titolare del bar si è difeso. Entrambi hanno riportato lesioni giudicate guaribili in 30 (trenta) giorni, il primo per dei tagli rimediati alla mano sinistra e una contusione al rachide cervicale mentre il secondo per la frattura del naso e dello zigomo.

Approfondimenti

I militari hanno quindi proceduto al deferimento del giovane di Noventa di Piave per porto di armi od oggetti atti ad offendere mentre per il secondo episodio si procede per il medesimo reato nei confronti del cittadino albanese e per lesioni per entrambi al fine di far piena luce sull’episodio; ambedue gli eventi saranno oggetto di approfondimenti e saranno vagliati dall’Autorità Giudiziaria che è già stata informata dai Carabinieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here