Radio Venezia Gossip

Libero De Rienzo: commozione ai funerali, funzione intima e breve

I funerali di Libero De Rienzo sono stati celebrati ieri, giovedì 22 luglio, nella chiesetta del cimitero di Paternopoli, in provincia di Avellino

Un rito funebre breve quello di Libero De Rienzo, una bara ricoperta di enormi girasoli e circondata da una settantina di persone tra parenti stretti e qualche amico. Tra questi, Stefano Fresi, che ha confortato il padre Fiore De Rienzo con un lungo abbraccio. Il calore dell’intero paese ha avvolto la moglie Marcella Mosca e l’intera famiglia, che si è tenuta per mano durante la funzione.

I funerali di Libero De Rienzo

I funerali di Libero De Rienzo sono stati celebrati alle 15,05 nella chiesetta del cimitero di Paternopoli, in provincia di Avellino. Un rito funebre breve, presenti una settantina di persone tra parenti stretti e qualche amico.

Al centro del capannello di persone strette nel dolore per il distacco dall’attore 44enne trovato morto nella sua abitazione a Roma lo scorso 16 luglio, la bara ricoperta di girasoli, un fiore positivo e radioso, sicuramente scelto non a caso. Picchio è stato accompagnato nel cimitero attiguo di Paternopoli, dove riposerà accanto la madre Pupa Rondinella, morta con un brutto male quando lui aveva solo due anni, e al nonno paterno.

Il padre, Fiore De Rienzo, mesto e con la mascherina a coprire il volto, si è lasciato andare in un caloroso abbraccio con l’attore Stefano Fresi, collega e amico di Libero, con il quale aveva girato e condiviso l’enorme successo di Smetto quando voglio.

La stretta poco prima della tumulazione, quando ormai il feretro aveva abbandonato la piccola chiesetta del paese irpino. La salma è stata benedetta dal parroco, don Rocco Salierno, prima della tumulazione.

La moglie Marcella avvolta nell’abbraccio del paese

Ad accompagnare la bara fino alla cappella, il padre Fiore, noto giornalista di Chi l’ha visto, la moglie Marcella Mosca, madre dei suoi due figli di sei e due anni e l’attore e caro amico Stefano Fresi. Le persone del paese che lo conoscevano hanno voluto raccogliersi intorno il dolore dell’intera famiglia De Rienzo.

Tutti a tenersi per mano durante la funzione. Un momento di forte raccoglimento dopo giorni di smarrimento e sconcerto, in attesa che l’autopsia e le indagini sulla morte di Libero facciano il loro corso e diano le prime risposte.

La volontà di dedicare una rassegna alla sua memoria

Il sindaco di Paternopoli, Salvatore Cogliano, si è espresso ai margini della funzione e ha espresso la volontà di dedicargli una rassegna al più presto. Per ricordarlo attraverso i suoi film, tenere viva l’opera che ha lasciato come eredità artistica. Colmare così il vuoto della sua assenza: “Manterremo vivo il ricordo attraverso i suoi film, con una rassegna a lui dedicata e che organizzeremo nei prossimi giorni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button