La Voce della Città Metropolitana

Leonardo Donaggio: il futuro italiano dello sci freestyle

Il paese riparte tra mille difficoltà, ma c'è chi non si è mai fermato come Leonardo Donaggio, un ragazzo che vive al Lido di Venezia e che ad appena a 17 anni accolto è nella nazionale di sci freestyle e anche arruolato nell'esercito. Il Coni ha intravisto in lui un talento di questo splendido sport acrobatico

Ospite a La Voce della Città Metropolitana di Maria Stella Donà, Leonardo Donaggio, giovane atleta nazionale di sci freestyle. Da una settimana è stato assunto nell’esercito e, durante l’inverno, si è presentato alla Coppa Europa ed è arrivato terzo.

Essendo di Lido, è strano che tu ti sia avvicinato allo sci. Com’è nata questa passione?

“Innanzitutto mi è sempre piaciuto sciare, ho iniziato a due anni e mezzo. I miei genitori avevano comprato una casa vicino ad Alleghe in montagna, è lì che ho iniziato. Quando avevo 10 anni ho visto il video di un ragazzino americano che faceva delle acrobazie con gli sci e me ne sono innamorato. Ho deciso di iniziare, infatti la stagione dopo ho cominciato dei corsi e sto ancora continuando”.

Sei arrivato terzo alla Coppa Europa

“Nell’ultima Coppa Europa ci siamo ritrovati in molti dato che avevano cancellato le coppe del mondo. C’era bel tempo e ci siamo divertiti molto, anche se faceva un po’ freddo”.

Stai studiando ora?

“Ora ho finito la quarta superiore e il prossimo anno andrò in quinta. Al momento sto mettendo tutte le mie energie nello sci, però non tolgo l’opzione di iscrivermi all’università”.

Sei l’unico della tua squadra ad essere stato assunto dall’esercito

“Sì, ora faccio parte del Centro Sportivo Esercito Italiano e la prossima settimana inizierò il periodo di arruolamento a Courmayeur”.

In Italia non ci sono impianti adatti per consentirvi di allenarvi?

“Nel periodo estivo è difficile perchè ci serve molta neve per costruire i salti, per questo andiamo in Francia o in Svizzera. Verso settembre e ottobre invece torniamo in Italia, quando iniziano le prime nevicate. Andiamo al Passo dello Stelvio, quando aprono gli impianti giriamo tra Sessera, Alpe di Siusi e Livigno” ha detto Leonardo Donaggio.

Quante ore ti alleni?

“Dalle 9 fino alle 15 scio e mi alleno. Poi pranzo, faccio palestra e studio”.

Quando ci sarà la scuola in presenza come farai?

“È già da qualche anno che i professori mi aiutano inviandomi i compiti via mail. Principalmente continuerò gli allenamenti normalmente e quando sarò presente in classe mi organizzerò i compiti e le verifiche”.

Prima della Coppa Europa ti eri sempre piazzato tra i primi 30

“Sì, due anni fa ho vinto la Coppa Europa di specialità big air, sono arrivato primo”.

Sono discipline decise dai giudici di gara o puoi inventare?

“Nel freestyle ci sono due discipline: lo slopeside, si impiega in tutta la pista con dei salti dove devi esprimere tutte le tue potenzialità. Poi c’è big air che si sviluppa su un solo salto. In entrambi i giudici giudicano come ti muovi e come esegui i salti”.

Cosa provi quando sei in volo?

“Quando faccio un salto e atterro, voglio sempre rifarlo per migliorare. Ho la sensazione di voler saltare sempre di più”.

Quando atterri l’urto è notevole quindi devi essere molto preparato

“Sicuramente la palestra aiuta tantissimo ma gli atterraggi sono studiati in modo da non sovraccaricare le ginocchia e la schiena. Ti permettono di non subire tutto l’impatto”.

Qual è il tuo rapporto con la paura?

“Paura non ne ho, perché quando devo fare qualcosa, se sono impaurito, non la faccio. Significa che il mio corpo e la mia testa non sono ancora pronti. Sono sempre abbastanza sicuro di quello che sto andando a fare”.

I tuoi allenatori ti aiutano a muoverti in maniera giusta

“Sì, mi aiutano a salvarmi più o meno in tutte le situazioni, un po’ come i gatti”.

Qual è il tuo sogno?

“Sicuramente le olimpiadi e la Coppa del Mondo, vorrei essere un top atleta. Sono arrivato tra i primi trenta e ho fatto molta esperienza. Mi sono reso conto che mi devo allenare tanto ma ce la posso fare” ha concluso Leonardo Donaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock