Servizi Economia e società

Legambiente raccoglie i rifiuti abbandonati a Rosolina

Se prima dell'emergenza sanitaria erano lattine e bottiglie, adesso i rifiuti più diffusi sono le mascherine disperse nell'ambiente tanto da rappresentare una nuova emergenza ecologica. E a proposito di rifiuti andiamo a vedere com'è andata l'ultima pulizia effettuata dai volontari di Legambiente in Polesine, precisamente in quel di Rosolina

Cartacce, bicchieri di plastica, rifiuti e tante, tantissime mascherine abbandonate. La giornata umida e fredda non ha fermato i volontari. Erano circa una trentina tra cui anche diversi giovani. Hanno perlustrato palmo a palmo i marciapiedi e le aree verdi di Rosolina, spostandosi da una frazione all’altra. In tutto, hanno raccolto oltre 5 quintali di rifiuti che, come sottolinea, anche se in maniera utopistica, Gelindo Frasson, Presidente di Legambiente Rosolina-Loreo, sarebbe bello che piano, piano, diminuissero fino a sparire completamente.

L’intervento del presidente di Legambiente Rosolina-Loreo

È intervenuto Gelindo Fasson, Presidente dell’Associazione Legambiente. “Anche oggi siamo a Rosolina per la raccolta dei rifiuti abbandonati dai nostri concittadini e non solo. Mi auguro che il prossimo anno, l’Associazione Legambiente qui a Rosolina, e non solo, non esista più. Perché? Perché i cittadini di Rosolina, del Veneto e di tutta Italia, avranno capito che non devono inquinare. Per cui, le associazioni ambientaliste, si impegneranno a non raccogliere più i rifiuti abbandonati, ma ad aumentare il verde di tutta Italia, piantando alberi e facendo cose veramente interessanti per lo sviluppo e la sostenibilità ambientale”.

“Questo è l’augurio di noi e di me come Presidente della Legambiente Rosolina-Loreo e speriamo che anche le altre associazioni mi seguano. In particolare ai cittadini, vi prego di non inquinare, non buttare a terra i rifiuti. Dobbiamo farlo non per noi ma per i nostri figli e per avere un domani sicuro e ambientale per tutti. Un grande ringraziamento al Presidente Alessio del MotoClub Rosolina Mare che con il suo sostegno ha partecipato alla pulizia del nostro paese. Come Presidente di Legambiente Rosolina-Loreo quest’anno sono molto felice. Varie associazioni ci hanno chiesto l’intervento per la pulizia dell’ambiente: il MotoClub, le associazioni pescatori e speriamo che nel futuro prossimo, molte altre siano presenti per far sì che il nostro ambiente sia accogliente, non solo per noi, ma anche per i turisti che arrivano nella nostra meravigliosa spiaggia di Rosolina Mare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button