Servizi Cultura e spettacolo

Laura Scaramozzino presenta: “Dastan verso il mare”

Laura Scaramozzino una scrittrice proposta dal Collettivo Scrittori Uniti, un'associazione nata dalle forze di chi ama leggere e scrivere per promuovere nelle fiere libri poco noti

Oggi il Collettivo Scrittori Uniti ci propone il nuovo romanzo di fantascienza della scrittrice Laura Scaramozzino.

Laura Scaramozzino, scrittrice

“Ringrazio il Collettivo Scrittori Uniti, con cui collaboro e che mi ha dato la possibilità di partecipare a questa trasmissione, presentando quello che è il mio ultimo romanzo ‘Dastan verso il mare’. Pubblicato lo scorso anno con la casa editrice Edizioni Piuma.

Come vedete, già la copertina è davvero pregevole. Questa, infatti, è stata realizzata da uno dei migliori illustratori che abbiamo in Italia, che è Paolo d’Altan. La caratteristica di questa bellissima copertina è che si trasforma in un poster, come tutte le copertine che fanno parte della collana ‘I Codici’. ‘I Codici’ è appunto una collana di Edizioni Piuma che presenta romanzi di fantascienza per ragazzi. Quindi fantascienza in tutte le sue declinazioni con un occhio di riguardo verso la narrativa di anticipazione, in particolare la distopia, ma annovera anche titoli di steampunk e di altro.

‘Dastan verso il mare’ è il secondo titolo della collana ‘I Codici’, uscito appunto lo scorso anno. E’ stato anche selezionato al premio internazionale di Como della scorsa edizione.

Questo è un romanzo particolare, che ho deciso di ambientare in una zona al confine tra l’Occidente e l’Oriente, che tutti possono facilmente individuare come il Kazakistan. Anche se è nel romanzo, non parlo mai specificatamente di questo Stato. Non lo cito mai, infatti, in modo che anche i ragazzi possano avere la possibilità di immaginare il luogo che vogliono. Però, il riferimento è proprio quello.

La trama di “Dastan verso il mare”

In particolare, ho deciso di ambientare questo romanzo in una zona molto suggestiva del Kazakistan, compresa tra il cosmodromo di Bajkonur, che io denomino la città delle stelle, e il lago d’Aral. Il protagonista è Dastan, un bambino sopravvissuto a un grande disastro, insieme a poche altre persone. Tra queste ci sono pochissimi bambini superstiti.

E ci sono anche alcuni vecchi soldati dell’esercito, alcuni sono disertori altri, invece, hanno deciso di intraprendere altre strade. Tra quest’ultimi ci sono anche i cosiddetti ‘Custodi della Vita’, che si occupano di proteggere i bambini stessi. Li vogliono accompagnare in un viaggio verso il mare, che dovrebbe essere un viaggio di rinascita. Ma è anche un viaggio di riconquista di una libertà che permetta a questi ragazzi di ricostruire la civiltà.

Purtroppo, i bambini nel romanzo vengono perseguitati dai ‘Seguaci dell’Alleanza’. Quest’ultimi perseguitano sia i Custodi che i bambini, perchè secondo il loro folle progetto tutti i bambini dovrebbero essere sterminati. Questo perchè vogliono impedire all’umanità di continuare a perpetrarsi. Nel loro folle progetto, infatti, credono che sia proprio colpa dell’umanità stessa per tutto quello che di male può succedere nel mondo.

Questo in breve è ‘Dastan verso il mare’. E’ dell’Edizione Piuma della collana ‘I Codici’. Ringrazio di cuore per questo spazio che mi è stato concesso, e auguro a tutti una buona serata.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button