Servizi Economia e società

Jesolo, ombrelloni e hotel aperti. Voglia d’estate anche in autunno

Le previsioni meteo non scoraggiano i pendolari ad arrivare a Jesolo. Il  chiosco "Baita al Mare" tiene aperto da marzo al 1 novembre.

Le presenze e i fatturati delle strutture turistiche del Veneto hanno registrato un forte calo in questa estate 2020, ma segnala a settembre un unico segno positivo a Jesolo, con un +7,7% dei fatturati negli hotel rispetto allo stesso mese del 2019. Un dato che comunque non pareggia i conti, con il calo complessivo del 50 % dei fatturati durante la stagione

Chiosco Jesolo

Le previsioni meteo talvolta avverse non scoraggiano i pendolari ad arrivare a Jesolo. Il  chiosco “Baita al Mare” tiene aperto ben otto mesi, da marzo al 1 novembre, attività che credono ai mesi freddi Jesolani, alcune invece aperte anche solo nei week end. Gli operatori del settore che pensano a quali eventi fare o cosa realizzare per attirare pubblico non solo d’estate. Da Jesolo a Caorle l’obiettivo è quello di lavorare in ogni periodo dell’anno.

Le parole di Lauro Catto

Rappresentante Proprietari Porto Santa Margherita: “In questo periodo Caorle è aperta tutto l’anno  e noi stiamo puntando, assieme all’amministrazione comunale, di allungare la stagione anche a Porto Santa Margherita. Un po’ alla volta vogliamo arrivare a portarla oltre i sei mesi.

Gli eventi che organizziamo servono per attrarre le persone nelle località turistiche, ad esempio a Caorle stanno organizzando eventi durante tutte le settimane e il più importante sarà quello del natale. Gli eventi del natale dureranno un mese interno e si svolgeranno nel centro storico di Caorle, dove ha sempre attirato moltissime persone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button