Servizi Economia e società

Jesolo: viabilità e sicurezza i due nodi da sciogliere nel 2023

La città metropolitana veneziana sembra divisa a metà per le diverse problematiche con cui la costa deve confrontarsi rispetto alla terraferma. Jesolo è chiamata alla grande sfida di vincere i problemi legati alla sicurezza e alla viabilità prevedendo nel 2023 un assalto alla spiaggia

Jesolo continua a crescere e in vista della nuova stagione balneare si prepara ad aprire altri 3 cantieri per la costruzione di nuovi residence e nuove palazzine. In Via Nervesa della Battaglia, in zona Piazza Milano, in Via Bassano e nella zona opposta in Via Vanvitelli.

Chi si oppone alla cementificazione

Le nuove concessioni non piacciono ai gruppi di opposizione, che parlano di “un’altra colata di cemento”. Mentre il sindaco Christofer De Zotti ha replicato che si tratta di edifici meno invasivi di quelli approvati in passato.

L’Autostrada del Mare

Sono altri in realtà i fronti su cui è concentrato il Primo Cittadino jesolano, come la viabilità e l’impatto che avrà sulla mobilità l’Autostrada del Mare. Un’infrastruttura che ridurrà le code dei pendolari, ma che impone una riorganizzazione della città per accogliere chi arriva.

Le parole del Sindaco di Jesolo

Parla il sindaco di Jesolo Christofer De Zotti: “Contiamo che sia l’anno giusto per l’Autostrada del Mare ma è necessario ragionare anche delle opere complementari, quindi anche la Bretella est che permette di raggiungere la pineta e fare una valutazione più complessiva come città”.

Lotta di Jesolo contro degrado e criminalità

I grattacapi sono più di uno, non solo la viabilità, in un comune che passa da 30 mila abitanti nei mesi invernali a picchi oltre i 300 mila in estate, investire sulla sicurezza è imperativo. Soprattutto dopo le risse e perfino una sparatoria che hanno scosso l’estate scorsa la tranquillità e la sicurezza dei vacanzieri.

Continua il sindaco: “Noi come amministrazione stiamo facendo tutto il possibile con l’incremento dell’organico e della Polizia Locale, la Seconda Unità Cinofila e il Nucleo Sicurezza Urbana ma chiediamo alla politica nazionale di più. Chiediamo la possibilità di essere equiparati alle polizie locali delle città capoluogo, ad esempio con la possibilità di avere il taser per la nostra Polizia Locale”.

Che ci si debba rimboccare le maniche è scontato, perché è previsto un ulteriore aumento delle presenze nel 2023, ed è moltissimo se si considera che il 2022 è stato un anno davvero da record.

Le parole del presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori

Le parole di Pierfrancesco Contarini, presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori: “Previsioni di sicuro ottimismo, ci auguriamo che la stagione ricalchi quello che è stato il 2022, che ci ha dato tantissime soddisfazioni. Anche perché se il 2019 era stato considerato un anno eccezionale questo l’ha superato di circa un 6-7% a livello di occupazionalità.

Ottimismo nonostante il caro prezzi

Io sono fondamentalmente un ottimista e spero nuovamente di superare il 2022 con un 2023 ricco di soddisfazioni. E’ pur vero che l’energia è diminuita rispetto ai valori altissimi che c’erano in luglio e agosto, adesso aspettiamoci il gas e, soprattutto, auguriamoci la fine della guerra in Ucraina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock