Jesolo Summer Show

Jesolo Summer Show: 20° puntata – La Finale

Lo Jesolo Summer Show è giunto all'ultima puntata. Grande appuntamento di oggi è stato la finale dello Jesolo Beach Talent. La ricetta dello Chef Federico Lozio al sapore di mare e liquirizia.

Si conclude con questa puntata un mese di intrattenimento e tanto divertimento in compagnia dello Jesolo Summer Show.  Protagonisti di oggi sono stati i molti talenti che si sono esibiti sul palco della spiaggia di Jesolo nel corso dei 20 appuntamenti del programma.

La finale dello Jesolo Beach Talent

Durante questa ultima puntata dello Jesolo Summer Show, la premiazione del vincitore dello Jesolo Beach Talent è stato il moneto che tutti aspettavano. Il mini talent ha rappresentato uno dei momenti di maggiore interesse nel corso del programma per il pubblico che ha avuto la possibilità di lasciarsi contagiare dall’entusiasmo, la passione e i sogni di giovani artisti, cantanti e intrattenitori desiderosi di distinguersi e donare emozioni.  Ma si è trattato di un momento di soddisfazione anche per i partecipanti stessi, molti dei quali per la prima volta in diretta televisiva. I finalisti erano otto e si sono tutti esibiti con passione durante questa ultima puntata.

La ricetta dello Chef Federico Lozio

La scelta dello chef cade ancora sul pesce e i sapori di mare. Ma nella cucina a cielo aperto dello Jesolo Summer Show niente è mai banale e scontato: per il pranzo degli spettatori lo chef ha preparato un accostamento decisamente inaspettato. Gli ingredienti speciali di questa puntata sono gamberi rossi di Mazara, liquirizia e seppie.

Risotto con gamberi rossi di Mazara  e seppie. Ingredienti per 4 persone:

  • 320g riso carnaroli
  • 8 gamberi rossi di Mazara
  • 2 seppie con il  nero
  • 20g liquirizia
  • ½ cipolla rossa di Tropea
  • 160g trito di sedano, carota e cipolla in parti uguali
  • 2 Lt acqua gasata freddissima
  • 15 cubetti di ghiacchio
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 once di brandy
  • 50g burro

Preparazione: Come primissima cosa pulire  i gamberi: dividere  le teste, la polpa e i carapaci delle code. Passare quindi alla pulizia delle seppie, separando il nero e ottenendo una julienne con la sacca.  Con la liquirizia si prepara invece, una polvere frullandola finemente con il mixer.

Si procede con la marinatura, preparando un composto con 25 ml di olio EVO, 2 g. di sale e 1g di zucchero. In una sacca per sottovuoto aggiungere oltre al composto già pronto,  la polpa dei gamberi in un altro la julienne di seppia. Chiudere e mettere a parte.

Per preparare la maionese di gambero è necessario tagliare con delle forbici la parte degli occhi dalle teste e successivamente frullare con un mixer aggiungendo un poco alla volta 50 ml di olio EVO e 15 ml di acqua gasata. Il risultato sarà un’emulsione di consistenza simile alla maionese. Regolare di sale a piacere e  setacciare l’emulsione in modo da eliminare eventuali residui. Mettere la maionese in un biberon da cucina e riporre in frigo.

Lo step successivo consiste nella preparazione della bisque. Scaldare una padella antiaderente con 20 ml di olio EVO, il trito di sedano, carota e cipolla; far dorare. A doratura ottenuta aggiungere le teste, i carapaci rimasti e il rimanente della maionese. Far tostare bene il tutto così da caramellizzare gli zuccheri. A questo punto sfumare con un’oncia di brandy e far evaporare bene l’alcool a fiamma vivace.  Versare l’acqua gasata ben fredda insieme ai cubetti di ghiaccio cosi da creare uno shock termico che aprirà completamente i pori dei carapaci e delle teste; lasciar restringere della metà, ne serviranno 600 ml.

Si procede con la cottura del riso. Farlo tostare in una casseruola  finchè non diventa traslucido. Stufare la cipolla di Tropea con poco olio EVO aggiungere la julienne di seppia. Quando la tostatura del riso sarà ultimata versare la bisque e cominciare la cottura, unire la cipolla e la julienne di seppia. Aggiunger lo zafferano e mantecare con una noce di burro da freezer.

A questo punto ci prepariamo all’impiattamento. In un piatto a forma di cappello del prete, con l’aiuto di un pennello sporcarne il bordo con il nero della seppia, mettere il risotto e sporcarlo con pochissima polvere di liquirizia, di porre i gamberi al centro e versare la maionese di gambero precedentemente preparata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button