Articoli di Economia e società

Casa dell’acqua a Jesolo: rinnovata la gestione

Il distributore di acqua pubblica installato nel 2014 nel centro storico di Jesolo si è dimostrato un servizio apprezzato dai cittadini.

In quasi sei anni, sono stati erogati oltre 765 mila litri di acqua con benefici per l’ambiente e ora l’amministrazione rinnova la gestione, della “casa dell’acqua”, per altri sei anni.

La casa dell’acqua

I cittadini di Jesolo potranno continuare a beneficiare del servizio “casa dell’acqua” il distributore installato nel 2014 nel centro storico di Jesolo. L’amministrazione ha infatti approvato lo schema di convenzione per il rinnovo del servizio di gestione e distribuzione per altri sei anni.

L’accordo garantisce il mantenimento dei prezzi e rafforza il sistema di qualità. La società che avrà in carico la gestione della casa dell’acqua ne dovrà curare la manutenzione ordinaria programmata e quella straordinaria dell’impianto. Inoltre di tutte le apparecchiature per la filtrazione, sterilizzazione, refrigerazione, gassatura e distribuzione.

L’impegno dovrà essere assicurato anche verso la qualità dell’acqua con analisi effettuate con cadenza trimestrale attraverso laboratori accreditati o presso l’Azienda sanitaria competente.

Per i cittadini resteranno fermi i vantaggi nel poter accedere ad acqua potabile pubblica di qualità a prezzi di 0,6 euro al litro per la naturale e 0,8 euro al litro per la frizzante.

I cittadini potranno anche acquistare la nuova tessera magnetica di pagamento disponibile presso il punto
vendita della tabaccheria edicola “Vela” di piazza Primo maggio.

Il beneficio ambientale

Il servizio si dimostra anche amico dell’ambiente poiché consente il riutilizzo di bottiglie e contenitori già in possesso contribuendo alla riduzione del consumo e smaltimento delle plastiche e della possibile dispersione nell’ambiente.

Tra il 2014 e il 2019 la casa dell’acqua ha erogato oltre 765 mila litri di acqua sufficienti a riempire 510 mila bottiglie da 1,5 litri.

Grazie al riutilizzo dei contenitori da parte dei fruitori, il servizio ha permesso un risparmio di oltre 20 tonnellate di PET, 40 tonnellate di petrolio e 357 mila litri di acqua che sarebbero stati necessari per la produzione di bottiglie di plastica.

L’ambiente ha beneficiato inoltre in termini di anidride carbonica con un risparmio nelle emissioni in atmosfera di quasi 46 tonnellate. “La “casa dell’acqua” è un progetto che può sembrare piccolo ma che porta con sé un insieme di vantaggi per cittadini, amministrazione e ambiente.

Il servizio attivato nel 2014 è stato apprezzato dai cittadini che a più riprese ci hanno chiesto di poter confermare e addirittura implementare l’iniziativa.

Con il rinnovo della convenzione confermiamo l’impegno a garantire acqua a prezzi contenuti e non è escluso che nel prossimo futuro non possano nascere altri punti di distribuzione anche nel Lido di Jesolo.

Il commento dell’assessore al Commercio e Attività Produttive della città di Jesolo, Alessandro Perazzolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button