Articoli di Economia e società

Servizio civile universale a Jesolo: al via dal 20 febbraio i progetti

Per il secondo anno, il Comune di Jesolo aderisce all’opportunità promossa dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale. Alle selezioni hanno partecipato 17 giovani, 14 risultati poi idonei e di questi 8 selezionati per i 4 progetti previsti dal bando.

Jesolo rinnova anche per il 2020 la proposta per il Servizio Civile Universale, occasione di crescita per i giovani che propone un’esperienza di vita concreta e fare qualcosa di utile per gli altri. I quattro progetti individuati partiranno il prossimo giovedì 20 febbraio coinvolgendo otto giovani selezionati negli scorsi mesi. Per 12 mesi saranno impegnati 25 ore la settimana e riceveranno un’indennità di circa 440 euro al mese.

I progetti

I progetti attivati sono: “Argento Vivo”, dedicato all’assistenza anziani; “Ogni libro è un mondo”, per la conservazione del patrimonio culturale; “Riscattarsi”, nell’ambito delle animazione culturale verso i ragazzi e “Scegli…Informati…Visita”, servizio di promozione del territorio. Per ciascuna iniziativa saranno impiegati due ragazzi a copertura degli otto posti messi a bando. Alle selezioni che sono state curate dall’ufficio Politiche giovanili del Comune di Jesolo hanno partecipato 17 giovani, dei quali 14 sono risultati idonei portando alla selezione definitiva.

Servizio civile universale

Per quanto riguarda i progetti del Servizio Civile Universale avviati nel 2019, nella giornata di domani, mercoledì 19 febbraio, si concluderanno “Amica Biblioteca” e “Inform@turismo & territorio” che hanno coinvolto due volontari. Resterà invece attivo fino a fine marzo “A come… arzilli” che ha rappresentato una importante occasione di crescita per altri due giovani.

“Il Servizio Civile si è dimostrato in questi due anni un’occasione speciale per molti ragazzi e le richieste pervenute quest’anno ci dicono che questo tipo di esperienza è considerato un buon banco di prova per sperimentare in prima persona cosa significa mettersi a disposizione degli altri, fare assistenza o promuovere la cultura – spiega l’assessore alle politiche giovanili della città di Jesolo, Flavia Pastò -. Gli stessi giovani che sono stati impiegati nei progetti attivati dal Comune di Jesolo hanno manifestato la loro soddisfazione, sentendosi coinvolti nelle iniziative che hanno avuto modo di seguire. Per l’amministrazione è un risultato positivo che ci auguriamo possa trasmettere ancora passione ai nuovi giovani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button