Servizi Economia e società

Jesolo: il paradiso gratis per i bambini sotto 140 cm

Gli operatori turistici di Jesolo sono impegnati in una campagna marketing tosta e annunciano ingressi gratuiti illimitati ai parchi divertimento per i bambini che alloggeranno in un centinaio di attività ricettive

Voglia di ripartire con il botto a Jesolo, dove la città apre gratuitamente le sue attrazioni per tutta l’estate a tutti i bambini di altezza inferiore a 140 cm.

A Jesolo: un mix di esperienze

Non si parla di piccoli mondi del divertimento ma del circuito internazionale di Go Kart (ossia la Pista Azzurra), del parco acquatico pluripremiato il Caribe Bay, del Caribbean Golf (minigolf di 24 buche immerso nell’isola dei pirati), del Tropicarium Park (un giardino zoologico di 3mila metri quadrati).

Si parla, inoltre, la Fabbrica della Scienza, una delle più grandi mostre didattico-scientifiche per bambini e adulti. E ancora al Doge di Venezia per le escursioni alle isole, EBike for me per il noleggio di bici e Watermelon Software ball per esperienza con l’acqua.

Consorzio JesoloVenice: un’iniziativa che privilegia le famiglie

Come sempre c’è un ma. L’offerta non è proprio aperta a tutti. Consorzio JesoloVenice acquista i biglietti per i bambini di tutte le età e li consegna alle strutture ricettive aderenti, non più di 100 per quest’anno. Queste a loro volta li regaleranno ai piccoli ospiti. E per loro si, senza limiti.

Si tratta di un progetto pilota per lanciare l’iniziativa.

Luigi Pasqualinotto, presidente JesoloVenice

“Alle prime 100 strutture che ne faranno richiesta verranno distribuiti i biglietti. All’interno degli alberghi ci sarà la possibilità di ricevere il biglietto direttamente alla reception.” ha affermato Luigi Pasqualinotto, presidente Consorzio Imprese Turistiche JesoloVenice.

Un’operazione distintiva

Un progetto in linea con la politica seguita da anni dalla località balneare che privilegia le famiglie.

“Uno dei segmenti su cui la città di Jesolo ha sempre puntato molto è il segmento family. In questo momento dobbiamo dare un tratto distintivo alla nostra offerta. L’idea è di mettere a sistema tutte le attrazioni del luogo che ci contraddistinguono rispetto ad altre spiagge, abbiamo la fortuna di avere delle eccellenze sul territorio. Unirle insieme e dare la possibilità alle famiglie di far entrare i propri bambini gratuitamente ci sembrava un’operazione altamente distintiva.” ha concluso Luigi Pasqualinotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button