Jesolo, occupazione alberghiera con punte dell'80%

Dati statistici che sembrano destinati a mettere in secondo piano un maggio in sofferenza per il turismo e l’occupazione alberghiera, quelli che stanno arrivando dal sistema di rilevazione H-Benchmark. Giugno, d’altra parte, era già atteso a Jesolo, per l’arrivo delle festività tanto care ai turisti di lingua tedesca; quest’anno ancora di più. “Si può dire che finalmente l’estate è arrivata e non solo da un punto di vista meteorologico”, commenta il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori, Alberto Maschio.

Alta occupazione alberghiera grazie alle festività di giugno

Prendendo come riferimento il periodo 7 – 23 giugno (quello che include le festività, da Pentecoste al Corpus Domini), confrontato con lo stesso dell’anno scorso, l’occupazione alberghiera sarà del 78% contro il 67% del 2018. Pentecoste: 78% di media nel 2019 (con un picco dell’81% per sabato 8 giugno), contro il 63% di media nel 2019. Ci sarà, quindi, una lieve flessione fino al 12 giugno, per poi ottenere una nuova ripresa in prossimità del fine settimana, con sabato 15 che avrà il picco del 78% di occupazione alberghiera. Festività del Corpus domini: 72% di media quest’anno (previsione) con una
punta dell’80% che sarà toccata il 20 giugno.

Per quanto riguarda la proiezione di luglio, al momento la previsione è di una occupazione del 60%, comunque positiva, se si considera che manca ancora un mese e molte prenotazioni arrivano da metà giugno.

“Sono dati positivi, ma non così confortanti come sarebbe lecito aspettarsi per una località come Jesolo. Lo stesso mercato di lingua tedesca, sempre ai vertici delle presenze, sta vedendo dirottare alcuni flussi verso le località emergenti del Nord Africa. E’, pertanto, evidente quanto sia necessario fare un lavoro di squadra e avviare quanto prima un confronto per progettare il futuro prossimo e la necessità di effettuare investimenti importanti, come località e come aziende, per continuare a rimanere una metà appetibile e, quindi, ai vertici del mercato internazionale”.

Cos’è H-Benchmark

Si tratta di un innovativo sistema adottato dall’Aja per la rilevazione non solo quantitativa (tasso occupazione) ma anche qualitativa (indice di redditività per categoria) della presenza turistica nelle 24 ore successive al soggiorno dell’ospite, fornendo al tempo stesso agli operatori un importante strumento di analisi per la tendenza del mercato in tempo reale, consentendo così, a regime, di analizzare anche la ricaduta sul territorio all’indomani di importanti eventi di intrattenimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here