Jesolo: in mostra la meraviglia della Cappella degli Scrovegni

La festa del Patrono di San Giovanni Battista si arricchisce quest’anno con un evento unico nel suo genere. Si tratta della mostra “Giotto. La Cappella degli Scrovegni”, che sarà inaugurata il prossimo lunedì 24 giugno alle ore 16 al PalaInvent di Jesolo dal Patriarca di Venezia, S. Ecc. mons. Francesco Moraglia.

La mostra, ideata e curata dal prof. Roberto Filippetti, è organizzata dall’Associazione culturale mons. Giovanni Marcato di Jesolo con il patrocinio ed il sostegno dell’assessorato alla Cultura. Si tratta di una fedelissima riproduzione in scala 1:4 della Cappella degli Scrovegni che conserva i grandi capolavori di Giotto.

Le parole dell’assessore

“La mostra su Giotto – commenta l’assessore alla Cultura della Città di Jesolo, Otello Bergamo – è un evento di grande spessore culturale che contribuirà ad arricchire l’offerta turistica di questa stagione 2019. A poco distanza dalla mostra di Giotto ci sono le sculture di sabbia che celebrano Leonardo. È come se i due geni dialogassero tra di loro e forse, ascoltandoli, potremmo avere la conferma che cultura e bellezza restano il sale della vita”.

La mostra

L’esposizione, ad ingresso libero, offre la possibilità di soffermarsi e osservare da vicino il prezioso ciclo degli affreschi del grande genio, avvalendosi anche di visite guidate gratuite grazie al coinvolgimento degli studenti delle scuole superiori di Jesolo e San Donà di Piave nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro. La mostra rimarrà aperta fino al 21 luglio nelle ore serali, dalle 18 e 30 alle 22 e 30.

“Jesolo veste la sua ospitalità di bellezza – spiega il presidente dell’Associazione mons. Marcato, Giampaolo Rossi -, così amiamo definire l’iniziativa. Più che uno slogan per noi vuol essere un progetto da sviluppare che coinvolga sia la comunità residente e la comunità degli ospiti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here