Articoli di Cronaca

Jesolo, fugge dopo l’incidente: rintracciato e multato

Conclusa con successo indagine della Polizia locale di Jesolo che ha permesso di rintracciare e sanzionare un automobilista jesolano fuggito dopo aver danneggiato un furgone in sosta. L’attività si è avvalsa dei pochi elementi ottenuti dai rilievi e delle tecnologie informatiche.

L’episodio risale allo scorso 9 novembre, da una segnalazione fatta al Comando di Jesolo dal proprietario di un furgone parcheggiato in prossimità di piazza Brescia accortosi di danni ingenti al mezzo, probabilmente a seguito di un urto causato da un altro veicolo.

L’indagine della Polizia Locale di Jesolo

Gli agenti intervenuti hanno quindi avviato l’attività di indagine, potendo contare solo sulla base dei pochi elementi ottenuti dai rilievi.

É iniziata quindi una attività capillare di ricognizione che, grazie alla professionalità acquisita nel corso degli anni e alle tecnologie informatiche, ha permesso al personale della Polizia locale di risalire al veicolo e al suo proprietario, residente a Jesolo, nella giornata del 18 novembre.

La sanzione

Sulla base degli accertamenti e vista l’assenza di feriti, è scattata una sanzione amministrativa di oltre 300 euro cui si aggiungerà il risarcimento dei danni provocati al furgone.

“Questa è solo la più recente testimonianza di professionalità ed efficacia del nostro Comando che è sempre in prima linea per garantire sicurezza e rispondere alle richieste dei cittadini jesolani – commenta l’assessore alla sicurezza, Otello Bergamo -. Se pensiamo che senza una identificazione il proprietario del furgone si sarebbe dovuto fare carico di riparare il mezzo a sue spese per un danno fatto da altri, l’intervento della Polizia locale ha dato giustizia.

Può sembrare un piccolo intervento, ma per molti cittadini soprattutto in questo periodo di incertezza economica l’aiuto fa la differenza. Una volta di più abbiamo anche dimostrato che dalla giustizia non si scappa e chi sbaglia, paga”.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button