Jesolo droni e tecnologia per documentare gli incidenti

Città di Jesolo capofila in tema di sicurezza stradale: i Geometri affiancano le Forze dell’Ordine sulle strade comunali per documentare i sinistri attraverso l’utilizzo di droni e tecnologie avanzate.

La sperimentazione

Prosegue con successo la joint action sperimentale tra Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Venezia e Comando della Polizia Locale della Città di Jesolo: i test hanno dimostrato che effettuare i rilievi topografici nei siti di incidenti stradali gravi servendosi delle più avanzate tecnologie permette una velocità e una semplicità di esecuzione superiori, elaborazione e restituzione di quantità maggiori di dati, misure precise, veloci e sicure.

I rilievi con drone sono stati affidati a Geometri operanti nel territorio jesolano dotati di brevetto ENAC, abilitazione professionale e utilizzo di software topografici evoluti.

Il database di informazioni dettagliate che ne deriva permetterà non solo di avere maggiore chiarezza sulle cause e le dinamiche dei sinistri, ma anche di elaborare misure preventive più efficaci per ridurre i fattori di rischio nei punti sensibili dell’asse viario comunale. Visti i risultati positivi fin qui ottenuti, l’esperienza verrà estesa ad altre città della provincia di
Venezia.

“Per i Geometri, i rilievi topografici costituiscono da sempre un importante ramo specialistico – sottolinea il presidente del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Venezia Michele Cazzaro -. Collaboriamo già con numerosi Enti territoriali: poter lavorare anche con le Forze dell’Ordine conferma una volta di più la professionalità e la serietà professionale della nostra categoria”.

I primi test

Il Comandante della Polizia Locale di Jesolo, Claudio Vanin, da tempo aveva intuito le potenzialità offerte dai droni per la ricostruzione dei sinistri stradali: dopo essersi attivato con l’Amministrazione per implementarne l’uso, ha trovato nella competenza dei Geometri il ‘braccio’ ideale per la sperimentazione del progetto.

“I primi test hanno dato risultati soddisfacenti – dichiara soddisfatto il Comandante di Polizia locale Claudio Vanin -. Il confronto tra i rilievi elaborarti dal nostro Personale e quelli effettuati dai Geometri evidenziano un incremento della precisione e della semplificazione confermando l’importanza ormai imprescindibile dell’utilizzo di nuove tecnologie in materia di sicurezza stradale, cosa di cui l’Amministrazione comunale e il Comando di Polizia Locale sono ‘pionieri’”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here