Jesolo contro l'abuso di alcol tra i giovani

Il provvedimento emesso dal Comune si muove sulla stessa linea di quello varato negli ultimi anni per bloccare il fenomeno della “pasquetta alcolica” e del divertimento eccessivo tra i giovani e promuovere al contrario un atteggiamento responsabile nel consumo di sostanze alcoliche.

L’ordinanza

L’ordinanza siglata dal primo cittadino di Jesolo varrà per tutti i sabati notte, a partire dal prossimo 27 luglio e fino al 14 settembre e coinvolgerà il Lido di Jesolo, arenile compreso e avrà efficacia dalle ore 20.00 del sabato e fino alle 6.00 del giorno successivo.

In questo periodo e nelle fasce orarie indicate sarà vietata la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione in contenitori di vetro e in lattine effettuata anche attraverso distributori automatici. Sarà consentita solo la vendita per asporto di bevande alcoliche per uso domestico con la prescrizione che i contenitori dovranno essere chiusi e sigillati in appositi involucri.

Sempre nella zona del Lido di Jesolo, arenile compreso, l’ordinanza prevede inoltre il divieto di detenzione di qualsiasi contenitore e consumo di bevande alcoliche di ogni gradazione su suolo pubblico, ad eccezione del consumo effettuato all’interno dei pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione e nelle aree di pertinenza dei locali stessi.

Le sanzioni

Le limitazioni si applicheranno anche per il ponte di ferragosto a partire dalle ore 20.00 di mercoledì 14 agosto e fino alle ore 6.00 di lunedì 19 agosto. La violazione di quanto stabilito dal provvedimento comporterà una sanzione di 200 euro.

Il commento del sindaco

“Questo intervento è già stato testato in questi anni in occasione di specifici momenti e iniziative dando dei buoni risultati – spiega il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia -. Ora ampliamo il raggio d’azione di questa misura per cercare di far capire ai giovani che con l’alcol non si scherza e un abuso può comportare rischi per sé e per gli altri e che si deve imparare ad avere un atteggiamento responsabile. Un impegno che muove i suoi passi anche attraverso le campagne di sensibilizzazione; su tutte Off Limits che vede da vent’anni il Comune di Jesolo in prima linea nel sostegno all’attività portata avanti dai volontari e anche alla campagna per la sicurezza stradale “Pensa alla vita… Guida con la testa” che partirà in questi giorni (LEGGI I DETTAGLI). Noi ci siamo ma è importante sottolineare che deve esserci corresponsabilità e tutti devono fare la loro parte nell’educazione dei giovani”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here