Jesolo, nuovo colpo al commercio abusivo: sequestrati 400 articoli

L’attività di contrasto al commercio abusivo sull’arenile continua a dare i suoi frutti. Un intervento importante nella mattina di ieri, mercoledì 28 agosto alla presenza del Comandante Claudio Vanin ha permesso al Corpo di Polizia locale di Jesolo di procedere al sequestro di oltre 400 articoli contraffatti.

Il blitz

Intorno alle 7.30 gli agenti sono intervenuti sull’arenile in prossimità del 1° accesso al mare di via Altinate per la segnalazione di venditori abusivi intenti a nascondere la mercanzia all’interno di alcune cabine spiaggia. Con l’assistenza di un operatore del Consorzio è stato effettuato un controllo riscontrando la presenza di numerosi teli da mare, capi di abbigliamento e occhiali da sole. Molti dei prodotti riportavano marchi di note griffe contraffatte.

Il sequestro

Gli agenti hanno provveduto al sequestro della merce, oltre 400 pezzi, che è stata poi depositata presso il Comando di Polizia locale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Contrasto al commercio abusivo

A seguito dell’intervento è stata avviata un’indagine per risalire all’identità dei venditori abusivi e accertare l’eventuale responsabilità di soggetti terzi nell’occultamento della merce contraffatta, per la quale si configurerebbe il reato di favoreggiamento.

Arrivano i droni per contrastare i venditori abusivi

Dopo l’aggressione di un agente della Polizia Locale l’amministrazione conferma la linea dura per sconfiggere l’abusivismo commerciale. GUARDA IL SERVIZIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here