È stata presentata nella Sala Rappresentanza del Comune di Jesolo la Youth League di Karate della Word Karate Federation, unica sigla che parteciperà alle Olimpiadi di Tokyo 2020. L’evento che si svolgerà al PalaInvent di Jesolo tra il 12 e il 15 dicembre è la quarta tappa che ha toccato in precedenza Limassol (Cipro), Umago  (Croazia), Monterrey (Messico).

A Jesolo si presenteranno gli atleti juniores, 16-17 anni, i Cadetti 14-15 anni e gli Under 14 per un totale di 3180 giovani karateki (record mondiale come numero di partecipanti alla Youth League) provenienti da 65 nazioni dei 5 continenti. “Jesolo è entrata in un circuito internazionale di grandi eventi sportivi che contribuiscono ad arricchire il bagaglio di opportunità e di visibilità della nostra località.

3000 atleti al PalaInvent

Alle porte di questo weekend abbiamo ora l’opportunità di ospitare questo evento mondiale del Karate giovanile, un’appuntamento che porterà oltre 3000 atleti da 65 Paesi a riempire Jesolo e i suoi alberghi nel periodo invernale – commenta il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia -. La numerosa presenza di pubblico prevista per Karate 1 Youth League testimonia la validità di questo tipo mdi iniziative sportive e l’impegno dell’amministrazione per promuovere l’allungamento della stagione”. Ad organizzare l’evento la MultisportVeneto di Mestre, sotto l’egida della WKF e la Fijlkam, che hanno dovuto superare non pochi problemi visto l’eccezionale richiesta di partecipazione alla gara, ma subito risolti in quanto il PalaInvent ha permesso la sistemazione di ben otto tatami (spazio dove combattono gli atleti) ed anticipando di mezza giornata la gara.

Da Jesolo a Tokyo per le Olimpiadi

L’appuntamento sostenuto e patrocinato dal Comune di Jesolo, con il supporto del Consorzio di Imprese Turistiche JesoloVenice. “La città da qualche si sta aprendo a discipline sportive di altissimo livello tecnico e che esulano dagli schemi dei tradizioni appuntamenti sportivi. Il Karate è probabilmente una delle più esemplari espressioni di questa nuova direzione intrapresa dalla località. – aggiunge l’assessore allo Sport, Esterina Idra -. E’ uno sport dal forte impatto visivo che si esprime attraverso la preparazione atletica e quella mentale e si appresta a fare per la prima volta ingresso nei Giochi Olimpici l’anno prossimo, a Tokyo. In un certo senso quindi, il palcoscenico di Jesolo contribuisce ad essere il trampolino di lancio per proiettare questo sport nello scenario delle Olimpiadi”.

Le squadre e le gare

Oltre all’Italia con i suoi 816 atleti tra rappresentanti di società e 17 elementi della nazionale giovanile, le altre nazioni più numerose sono la Francia con 275, l’Ucraina con 224, la Romania con 138, la Spagna con 113 e Paesi emergenti come il Turkmenistan ed il Kirghizistan dall’Asia Centrale con rispettivamente 11 e 9 atleti. Le competizioni inizieranno già domani, giovedì 12 dicembre nel pomeriggio con le  ragazze nel kumite (combattimento) della categoria Junior a partire dalle 18.30 alle 21.30 e proseguiranno con i ripescaggi e le finali. Venerdì sarà una giornata piena: dalle 8.30 fino alle 12.00 con le eliminatorie del Kata (forma) individuale sia maschile che femminile seguite poi dalle 12.00 alle 19.00 dalle eliminatorie del kumite individuale maschile e femminile per proseguire proseguire i ripescaggi e le finali. Con gli stessi orari, sabato e domenica si terranno le gare anche per le categorie Cadetti e U14, sia maschili che femminili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here