Servizi Cronaca

Jesolo, Associazione Albergatori: “la città non chiude”

Gli albergatori veneziani hanno già chiarito che intendono resistere e rimangono aperti, a Jesolo invece c'è chi ha chiuso e chi addirittura durante l'inverno guadagna il 30% di utili dell'anno e sono questi albergatori che se la stanno prendendo con chi ha già dato per morta la località costiera

L’impennata delle bollette spaventa, ma ci sono imprenditori decisi a resistere. Il presidente degli albergatori di Jesolo, Pierfrancesco Contarini, accusa di mancanza di rispetto fra gli albergatori come chi definisce una località balneare una città chiusa.

Ci sono hotel, ha spiegato, che realizzano il 20/30% del loro fatturato annuale, proprio nel periodo invernale. Strutture che registrano numeri da sold out soprattutto durante le festività. Colleghi che dunque, pur con tutte le attenzioni del caso, intendono scommettere ancora sul mare d’inverno.

Ritocco dei prezzi e il pensiero di Contarini

E’ inevitabile che ci saranno dei ritocchi ai prezzi, in considerazione degli alti costi di luce e gas oltreché delle materie prime. Ma sono convinto, ha aggiunto Contarini, che i turisti che decideranno di fare vacanze in quel periodo sapranno comprendere queste scelte che interessano tutta la categoria a livello nazionale e non solo le strutture ricettive della nostra città.

Insomma, dopo l’appello al governo affinché si intervenga sul costo delle bollette, arriva la difesa dell’immagine di Jesolo e l’annuncio che le associazioni di categoria e l’amministrazione comunale non rinunceranno agli eventi sportivi in autunno e ai concerti e ai grandi eventi durante le festività natalizie.

Alcune strutture, ammette Contarini, sono state costrette ad anticipare la chiusura estiva, ma chi si è specializzato nei giorni invernali intende resistere. Certo, saranno ritoccate le tariffe, ma chi andrà in vacanza lungo la costa in quel periodo può sostenere l’onere degli aumenti. Non accetto, conclude il presidente dell’Aia, che si gettino su Jesolo e sulla nostra categoria ombre sinistre di chiusure di fronte a quanto si sta facendo per tenere alto il livello di qualità e dei servizi e nel momento in cui i clienti stanno valutando di prenotare. GUARDA ANCHE: Jesolo viva anche a Natale: parla Pierfrancesco Contarini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button