Articoli di Cultura e Spettacolo

A Jesolo l’archeologia apre le porte degli scavi: visite gratuite

Università Ca’ Foscari Venezia e Comune di Jesolo insieme per valorizzare e far conoscere la straordinaria ricchezza del territorio: visite gratuite per le Giornate Europee del Patrimonio

Università Ca’ Foscari Venezia e Comune di Jesolo insieme per valorizzare e far conoscere la straordinaria ricchezza del territorio con una serie di appuntamenti dedicati e visite: anche quest’anno infatti l’équipe di Archeologia Medievale del prof. Sauro Gelichi del Dipartimento di Studi Umanistici apre il cantiere degli scavi di Jesolo ai non addetti ai lavori.

Per il settimo anno consecutivo tra i mesi di settembre e ottobre si svolgeranno le attività di indagine nell’area archeologica della località turistica e, come già avvenuto negli anni precedenti, gli archeologi cafoscarini saranno coinvolti in diverse attività che interesseranno popolazione locale e turisti. Tutti gli appuntamenti, organizzati in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Jesolo, prevedono una serie di visite guidate gratuite agli scavi in corso nell’area del monastero medievale di San Mauro, a poche centinaia di metri dalla cattedrale romanica.

Scavi di Jesolo

“Questa amministrazione sta investendo molto sulla cultura e sulla valorizzazione delle radici storiche della comunità jesolana – commenta l’assessore alla Cultura della Città di Jesolo, Otello Bergamo – cercando di coinvolgere i cittadini nella conoscenza delle peculiarità e del patrimonio della nostra città. Jesolo può vantare infatti un passato di tutto rispetto che continua a regalare sorprese; penso alla scoperta della “mansio” e dei resti del basamento del campanile del monastero di San Mauro da parte degli archeologi dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Sono aspetti che testimoniano l’importanza della località e ne arricchiscono la storia”.

“Sono particolarmente soddisfatto – spiega il prof. Sauro Gelichi (Ca’ Foscari) – della collaborazione che mette in campo forze diverse come Comune di Jesolo e Ateneo, in sinergia con la Soprintendenza per l’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio. Il sito si sta rivelando uno dei più importanti della laguna per i resti conservati del Monastero di San Mauro e per la possibilità di ricostruire l’identità e la storia del territorio”.

Giornate Europee del Patrimonio

Si inizierà con le Giornate Europee del Patrimonio 2019, in occasione delle quali saranno organizzate due giornate di eventi sul tema ” Frammenti di storia: percorsi archeologici per scoprire l’antica Jesolo”: sabato 21 settembre alle ore 10.00 presso la Biblioteca Civica di Jesolo si terranno laboratori didattici per bambini e una conferenza, a cui seguirà la visita guidata all’area di scavo. La visita, sempre condotta dalle archeologhe coinvolte nel progetto, si ripeterà domenica 22 settembre alle ore 11.00 (vedi locandina).

Appuntamenti settimanali

A partire da lunedì 23 settembre e fino a giovedì 24 ottobre ci saranno gli appuntamenti fissi settimanali: il lunedì mattina le visite guidate alle scolaresche (su appuntamento) e il lunedì e il giovedì pomeriggio alle 16:00 le visite guidate aperte al pubblico (vedi locandina).

Il 27 settembre, infine, gli archeologi prenderanno parte all’iniziativa “Il Veneto legge”. I temi scelti per la maratona di lettura 2019 sono due: “La letteratura scientifica. 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e cinquant’anni dall’allunaggio” e “Le opere degli autori veneti del ‘900” (in particolare, di Giovanni Comisso di cui ricorrono i 50 anni dalla morte), Una tappa di questa maratona sarà proprio presso il sito di San Mauro, che rappresenterà lo scenario dove gli archeologi e il pubblico presente condivideranno la lettura di alcuni passi dei libri proposti per l’evento di quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button