Servizi Economia e società

Jesolo: apre il centro tamponi per turisti

A Jesolo diminuisce il fenomeno del last minute e vengono forniti tamponi gratuiti a turisti e addetti agli alberghi, garantendo così una certa sicurezza

Jesolo non molla e continua a lottare per vendersi nel mercato turistico come area Covid-free. La campagna vaccinale non è conclusa e dunque la località balneare non può fregiarsi di questa certificazione. Ma può fornire un punto tamponi a turisti e addetti degli alberghi garantendo vacanze sicure. L’associazione albergatori ha fatto partire l’ambulatorio in collaborazione col centro di medicina.

Un’iniziativa di cui c’era bisogno secondo Alberto Maschio

“È un’iniziativa della quale c’era bisogno – spiega Alberto Maschio, presidente dell’Aja -. Molti soci ci chiamavano sollecitati dagli ospiti sul merito di avere la possibilità di fare un tampone quando arrivavano e quando partivano. Quale miglior modo se non dare una risposta interna alla categoria, con la collaborazione del centro di medicina per realizzare il punto tamponi per i nostri soci e collaboratori”.

Basta mascherine: un sospiro di sollievo per Jesolo

Tirava comunque già aria di vacanze sicure nella spiaggia jesolana dato che le mascherine all’aperto non si usavano quasi più, nonostante il divieto decada il 1 luglio. “È un sospiro di sollievo di molti, di fatto era già così”, continua Alberto Maschio.

Il last minute sta diminuendo

La cappa di tensione che aleggiava nel 2020 sembra in parte aver abbandonato gli alberghi della località balneare in queste settimane. Il last minute sembra un ricordo della scorsa stagione e le prenotazioni arrivano con un certo anticipo. Le strutture alberghiere così possono organizzarsi e e non devono sostenere dei costi aggiuntivi.

Per Jesolo si prevede una gestione più efficace del turismo

“L’anno scorso abbiamo visto il fenomeno del last minute dominante. Quest’anno stiamo vedendo una finestra sulle prenotazioni sufficiente a creare programmazioni all’interno delle nostre aziende e delle nostre strutture. In questo modo riusciamo a gestire meglio e efficacemente i nostri collaboratori. Se fino al giorno prima non sappiamo quanti ospiti abbiamo in casa, è difficile lavorare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button