Articoli di Economia e società

Jesolo 3.0: completato il nuovo ciclo di corsi per gli operatori turistici

Il programma formativo permanente dedicato agli operatori turistici ha visto tra il 20 e il 21 febbraio lo svolgimento di un corso professionale di III livello “Ambiente e comunicazione online” rivolto a soggetti che svolgono attività di commercio itinerante sul demanio marittimo.

Si è svolta oggi presso la Sala Rappresentanza del Comune di Jesolo la seconda e ultima giornata di formazione professionale nell’abito del progetto “Jesolo 3.0”, avviato nel 2018 dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Fondazione I.T.S. Academy Turismo Veneto. Pensato per fornire agli operatori turistici elementi del territorio sempre nuove conoscenze per mantenere competitività sul mercato ha ottenuto finora una significativo riscontro da parte dei partecipanti.

Jesolo 3.0

Il corso specifico di questi giorni, rivolto a chi svolge attività di commercio itinerante alimentare e non alimentare sul demanio marittimo ha affrontato i temi dell’ambiente e della comunicazione online trasmettendo informazioni sul piano particolareggiato dell’arenile e il suo nuovo assetto per affrontare le sfide del futuro, indicazioni sulle specifiche su regolamenti e piani di settore, le buone e le cattive pratiche per la tutela dell’arenile. Sul fronte della comunicazione è stato toccato il tema delle opportunità offerte dal mondo digitale, degli strumenti come i social network ed altri aspetti.

Gli obiettivi

Per gli obiettivi che si prefigge, Jesolo 3.0 è il primo progetto in Italia di collaborazione pubblico-privato per la formazione permanente degli operatorie economici che operano sul demanio. Come più volte evidenziato, non è un semplice patentino, ma un percorso di qualificazione che consente a chi svolge attività nel settore turistico di mantenere la competitività sul mercato.

“Crediamo che il futuro del turismo balneare passi attraverso la migliore qualità dei servizi che possono essere offerti agli ospiti. E’ vero che nello scenario internazionale ci sono località economicamente vantaggiose ma nulla può battere servizi d’eccellenza e operatori turistici qualificati e in questo l’Italia ha molto da insegnare. Jesolo in particolare può vantare una tradizione di attenzione all’ospitalità, all’accoglienze e ai servizi lunga più di cinquant’anni – dichiara l’assessore al Demanio della città di Jesolo, Esterina Idra -. Un esempio, oggi, è l’eccellenza rappresentata dall’ITS che ogni anno consente ad oltre il 90% dei suoi studenti di trovare occupazione nel giro di pochi mesi e il motivo che ci ha spinto ad avviare la collaborazione nel progetto Jesolo 3.0.. Formarsi e continuare a migliorarsi è la chiave per avere successo e noi abbiamo messo a disposizione dei nostri operatori strumenti e opportunità per fare questo”.

ITS Academy Turismo Veneto

“ITS Academy Turismo Veneto è per il terzo anno a fianco del Demanio della Città di Jesolo per questo percorso di formazione continua degli operatori, che rappresenta il secondo filone di attività caratteristiche dell’Academy: da un lato i master per formare i futuri manager dell’accoglienza e della ristorazione in ambito turistico e, dall’altro, la formazione e l’aggiornamento degli imprenditori del settore – sottolinea il Presidente della Fondazione ITS Academy Turismo Veneto Massimiliano Schiavon -. L’obiettivo sfidante è di riuscire, nel tempo, a creare un dialogo tra operatori e le nuove figure formate in modo da convergere sui temi comuni e migliorare l’impatto sul territorio nell’erogazione dei servizi turistici applicando tutte le innovazioni che il mercato ci mette a disposizione. Facciamo in modo che “chi il lavoro lo offre e chi il lavoro lo cerca” parlino la stessa lingua, ci crediamo realmente e siamo convinti che queste attività siano destinate a crescere, anche in visione dell’apertura della nuova sede di formazione che si propone come un’importante opportunità, non solo per i giovani e la loro specializzazione, ma anche per le imprese, creando spazi dedicati a seminari, incontri e presentazioni. E’ una totale rottura degli schemi, richiamando un piccolo “Campus Universitario”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X