Articoli di Economia e società

Isola pedonale serale a Jesolo: si parte il 26 maggio

L’avvio della ZTL che interessa la principale via del Lido di Jesolo. La pianificazione dell’isola pedonale porta al riordino dei plateatici

L’isola pedonale del Lido di Jesolo torna alla tradizione. Nei prossimi giorni il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, firmerà l’ordinanza. Qui viene istituita la Zona a Traffico Limitato su via Bafile e i suoi prolungamenti. L’isola pedonale serale sarà in vigore ogni giorno dal 26 maggio al 18 settembre, dalle 20.00 alle 6.00 del giorno successivo.

La zona traffico limitato e il ritorno delle normative all’epoca pre-pandemica

Nel 2020 e nel 2021, l’entrata in vigore della ZTL era stata anticipata di un’ora, alle 19.00. Con lo scopo di consentire a locali e pubblici esercizi di allestire gli spazi esterni su area pubblica secondo le possibilità offerte dall’ampliamento dei plateatici. In seguito alla decadenza dello Stato di emergenza sanitaria, tutte le norme straordinarie che erano state introdotte a livello nazionale per agevolare l’attività dei locali sono decadute. Come conseguenza anche l’avvio della ZTL è ritornato alla normalità.

Proprio il ritorno delle normative all’epoca pre-pandemica, a Jesolo così come in tutto il resto d’Italia, non consentirà l’allestimento di plateatici estesi come accaduto nei due anni precedenti. La normativa che regola questo tipo di concessioni torna ad essere il Codice della Strada.

Essa esclude la possibilità di occupare la sede stradale e che sui marciapiedi “può essere concessa in adiacenza ai fabbricati e sempre che rimanga libera una zona di circolazione dei pedoni larga non meno di 2 metri”. Sulla base del ritorno in vigore della normativa tradizionale, l’amministrazione comunale sta elaborando un sistema per riordinare le concessioni anche in vista di future necessità.

Valerio Zoggia, sindaco della Città di Jesolo

“L’emergenza sanitaria ha sparigliato le carte. Costringendo il governo ad adottare misure straordinarie per cercare di contenere gli effetti della pandemia anche dal punto di vista economico-finanziario. Oggi, gradualmente e con la giusta attenzione, stiamo tornando a vivere la nostra quotidianità come eravamo abituati. Tutto ciò determina un ritorno alla tradizionale organizzazione della ZTL.

Ma anche la rinuncia a strumenti come i plateatici estesi, che pure l’amministrazione è impegnata a riorganizzare per non eliminare del tutto, ma nel pieno rispetto delle norme vigenti. La legge parla chiaro. Allora chi in questi promette ‘zero limiti’ a cittadini e attività commerciali o non le conosce oppure mente sapendo di mentire generando false aspettative” dichiara il sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock