elisa isoardi
Elisa Isoardi e Matteo Salvini, in un momento felice della loro storia chiusa oggi da un post della conduttrice.

Il web si sta scatenando contro Elisa Isoardi, rea di aver mollato Matteo Salvini, mentre per Raoul Bova e Rocio Munoz Morales è arrivata la secondogenita.

La notizia del giorno per gli amanti del gossip, e non solo, è l’addio – via social – di Elisa Isoardi al ministro dell’interno e vicepremier Matteo Salvini. Dai primi minuti dopo la pubblicazione di questo post dedicato all’ormai ex compagno, la conduttrice Rai è stata travolta da una marea di commenti che l’accusano di volta in volta di essere «ingrata», «inopportuna», «ridicola». Agli occhi degli utenti «i panni sporchi si lavano in famiglia, non su Instagram», mentre la foto con il vicepremier a petto nudo, steso con lei sul letto in un momento di intimità, proprio non va giù ai tantissimi fan del “Capitano”.

Implacabili contro la presentatrice di La prova del cuoco, i commentatori hanno già scritto la sentenza: è colpevole di aver «sfruttato e poi mollato il ministro», di aver postato la «foto scandalosa per vendetta», ma anche di aver «sbattuto il nostro Capitano in pasto alle cronache per altri cinque minuti di popolarità riflessa». Ma c’è anche chi la difende, trovando esagerata la reazione degli altri utenti e manifestando solidarietà alla coppia, alle prese con gli strascichi che porta dietro la fine di una storia.

Una storia che procede alla grande, invece, per Raoul Bova e Rocio Munoz Morales, che ha annunciato QUI la nascita della loro secondogenita, la sorellina di Luna venuta al mondo nel 2015. La scritta «Bienvenida, mi Alma» accompagna la foto delle manine della piccola pubblicata sul canale Instagram dell’attrice e modella spagnola, prontamente condivisa dal papà. Il lieto evento non cambierà lo stato sentimentale dei genitori, che hanno dichiarato più volte di sentirsi già “sposati nell’anima”: entrambi hanno grande sintonia, una famiglia e sentono il desiderio di continuare in questo modo.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here