Home Video Gallery Veneto Live Leonardo Mometti: l’ipnosi come scienza e la sua storia

Leonardo Mometti: l’ipnosi come scienza e la sua storia

875

Il dottor Leonardo Mometti racconta la storia dell’ipnosi ericksoniana, spiega quali sono le sue potenzialità e per quali patologie può essere impiegata.

Lo psicoterapeuta Leonardo Mometti ci offre un profilo storico dell’ipnosi, a partire dalla parola stessa che venne coniata dal medico inglese James Braid nell’Ottocento, passato allo storia come il primo vero ipnoterapeuta e che la ripresa dal termine greco ýpnos, ossia sonno.

Si va qui a porre l’accento come il suo utilizzo terapeutico nel campo dell’ipnoterapia sia qualcosa di ben diverso da quello che veniva fatto in passato nel corso di vari spettacoli e dimostrazioni.

Oggi l’ipnosi ha appunto un’utilità medica dotata di una solida base scientifica; la corrente ericksoniana al quale il dottor Mometti fa riferimento si fonda sul lavoro dell’americano Milton Erickson, tra i più importanti psicoterapeuti della storia.

Erickson, affetto da un deficit sia uditivo che visivo ed ammalatosi di poliomielite a 17 anni, impiegando l’autosuggestione e servendosi dei ricordi di quando camminava riuscì addirittura a recuperare la mobilità perduta sia in quell’occasione che dopo il secondo venirsi a manifestare della malattia.

Grazie a lui vennero in sostanza dimostrate la validità e l’efficacia delle tecniche ipnotiche che oggi gli specialisti possono impiegare in campo clinico e terapeutico, come fa lo stesso dottor Mometti.

L’ipnoterapia può risultare utile contro quasi tutte le principali patologie psicologiche, come lo stress cronico, l’ansia generalizzata, il DOC (disturbo ossessivo compulsivo) o la depressione.

E’ preferibile invece evitarne l’uso nel caso di pazienti affetti da schizofrenia che come spiega il dottor Mometti potrebbe risultare assai controproducente.

Scopo dell’ipnosi è permettere è consentire al soggetto di recuperare la pace interiore e la benevolenza sia per sé stesso che nei confronti degli altri, agendo a partire dal sé profondo.

Il dottor Mometti ci aiuta poi ad inquadrare la differenza tra medicina e psicoterapia; la prima va infatti ad agire sulle alterazioni organiche del corpo fisico, mentre la seconda affronta tutto ciò che concerne l’ambito psicologico dell’essere umano che appunto non sono di competenza della comune medicina.

Non vi è poi da dimenticare che anche tra psicologo e psicoterapeuta vi è una sostanziale differenza, poiché i due soggetti agiscono in maniera ben diversa; infatti lo psicologo fornisce un sostegno di tipo non farmacologico e la sua attività non si può configurare come una terapia in sé, poiché qualsiasi tipo di terapia riabilitativa presuppone invece l’azione di uno psicoterapeuta.

Secondo lui un paziente può inoltre essere portato in regressione fino al momento della nascita, sfruttando ovviamente non tanto i ricordi da lui strutturati, ma bensì attraverso le sue memorie sensoriali.

Lo studio del dottor Leonardo Mometti si trova a Cavallino Treporti (Venezia); nel caso in cui se ne avesse necessità è possibile contattarlo al numero 3890506366.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here