Parte bene l’incontro contro Mosca Bruno Bolzano per l’Invent San Donà di Piave, ma gli errori e le occasioni non sfruttate hanno consegnato ai trentini il bottino dei 3 punti.

Invent San Donà

«Non abbiamo giocato molto bene nel complesso della gara – ammette coach Totire a margine dell’incontro – Magari avessimo continuato il secondo e terzo set come il primo. Sul terzo abbiamo iniziato bene, ma poi i troppi errori hanno aperto la strada a Bolzano per il 2-1. Al quarto i ragazzi c’hanno provato, sono stati punto a punto fino alla fine, ottenendo anche 2 set point, ma non è andata».

La gara

La sintesi di Totire rispecchia alla perfezione l’andamento della gara. Invent ha dominato completamente il primo set prendendo subito largo vantaggio sui trentini, che sull’8-3 si sono spesi subito il primo time out dell’incontro. A nulla sono però servite le strategie di Donato Palano per contenere i Sandonatesi che, anche se non hanno sfruttato il loro set point con Cristofaletti, hanno chiuso il primo parziale 25-19 su errore in battuta di Magalini.

Nel secondo set la situazione si è completamente ribaltata. I trentini sono partiti bene accumulando punti su punti fino al 5-10, quando un paio di errori, tra mani out e battute a rete, hanno riportato in partita i biancoblu. C’ha pensato allora coach Palano a spezzare la continuità dell’Invent, chiamando il time out e sortendo l’effetto voluto. Al rientro in campo Bolzano ha ripreso in mano la situazione arrivando a chiudere 19-25.

«Probabilmente ci siamo affidati mentalmente al risultato del primo set, invece bisognava stare attenti e abbiamo commesso qualche errore di troppo» e la lettura che ne da coach Totire per il parziale.

Immediata la reazione della squadra di casa che nel terzo set è rientrata in campo carica di entusiasmo e di grinta, portandosi avanti e mantenendo il comando del set fin al 20-20, quando Bolzano ha messo la testa avanti fino al finale 21-25.

L’ultimo parziale di gara ha scaldato il pubblico presente grazie a una serie di lunghi scambi tra le due compagini, che si sono fronteggiate esprimendo grande equilibrio tecnico. Per ben due volte, sul finale, l’Invent San Donà ha avuto tra le mani il set point, ma non è riuscita a sfruttarlo, beffato sul finale da un’invasione a muro che ha consegnato ai trentini il parziale per 25-27.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here