L’intervento di Sara Moretto (Italia Viva) di questa mattina in Aula. Il capogruppo di Italia Viva chiede aiuto per Venezia e critica la gestione commissariale del Mose. Acqua alta eccezionale: battelli affondati e pianterreni allagati

Aiuto per Venezia

“Questa notte la città di venezia ha rischiato di affondare, travolta dall’acqua alta che ha raggiunto 187 cm. Non era così dal 1966. in aggiunta, la morte di due persone a Pellestrina. Oggi è sicuramente il giorno delle emergenze e della dichiarazione dello stato di calamità alla quale, ovviamente, Italia Viva si aggiunge e si unisce. Ma domani sarà il giorno della responsabilità. Il Mose è ancora incompleto e non funzionante. Credo che i cittadini di Venezia meritino concretezza e prospettiva. La specificità di Venezia merita azioni concrete.

Serve un soggetto nuovo, che si occupi a 360 gradi della città. O capiamo che la città ha bisogno di una politica che guardi ai prossimi 50 anni. Che si assuma la responsabilità delle proprie scelte. Che metta in campo soluzioni nuove in uno spirito di collaborazione e non di divisione partitica. Italia Viva farà la sua parte.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here