Il giorno dopo l’incendio scoppiato in calle del Spezier la conta dei danni non si è aggravata. Il bilancio rimane quello di una donna con ustioni importanti e cinque poliziotti intossicati

Per le gravi ustioni riportate a causa dell’incendio scoppiato nella sua abitazione nel tardo pomeriggio di ieri a Venezia, una maestra veneziana in pensione, ora potrebbe essere ricoverata nel centro grandi ustionati a Padova.

Sfiorata di nuovo la tragedia dunque per un altro incendio divampato nel centro storico veneziano, in calle calle del Spezier, mercoledì verso le 17-30. Oltre ai danni riportati dalla donna 71 enne coinvolti anche cinque poliziotti rimasti intossicati. E’ accaduto al civico 4803 su un palazzo che si affaccia sul rio del Gozzi in Salizada del Spezier.

La donna si trovava ai fornelli quando per cause in corso di accertamento sono divampate le fiamme. Tre uomini che si trovavano lungo la calle si sono precipitati. Hanno scassinato a calci il portone dell’abitazione e i sanitari del Suem 118 hanno potuto soccorrerla. Nel frattempo i poliziotti hanno perlustrato l’appartamento tra cui una funzionaria, al suo primo giorno di lavoro, finendo intossicati.

Paura tra i vicini di casa delle altre quattro abitazioni dello stabile, i due alloggi dell’ultimo piano chiusi ermeticamente per paura del maltempo sono risultati i più invasi dal fumo, ma i danni sono contenuti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here