Inaugurato il Centro studi per la valorizzazione delle architetture militari e dei sistemi difensivi di Forte Marghera. Il sindaco: “Un nuovo servizio per i giovani e la cittadinanza”

Forte Marghera si arricchisce di uno spazio dove studiare, leggere, disegnare, fare ricerche: cinquanta nuovi posti studio in una location suggestiva, ai margini della laguna, e una varietà di libri dedicati alla storia del campo trincerato di Mestre.

L’inaugurazione

E’ stata inaugurata questa mattina, alla presenza del sindaco di Venezia e dell’assessore alla Coesione sociale, la biblioteca del centro studi per la valorizzazione delle architetture militari e dei sistemi difensivi di Forte Marghera: un edificio in mezzo al verde, all’interno dell’antica fortezza ottocentesca, con wifi gratuito, servizio di iscrizione e prestito interbibliotecario.

All’appuntamento, a cui sono intervenuti anche il responsabile della Rete Biblioteche del Comune di Venezia, Michele Casarin e il presidente della Fondazione Forte Marghera, Stefano Mondini, hanno preso parte numerosi assessori e consiglieri comunali e autorità militari.

Il progetto

Il progetto, realizzato nell’ambito del programma di finanziamento PAR FSC Veneto 2007-2013 (Attuazione Asse 3 Beni Culturali e Naturali) “Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali, messa in rete e promozione di attività ed eventi culturali”, ha previsto la realizzazione del Centro studi con uno stanziamento regionale di 1.877.218,10 euro. L’intervento ha permesso tra l’atro la conservazione delle pavimentazioni in marmette di graniglia, il recupero degli intonaci originali, la predisposizione di un ascensore esterno che consente di rendere l’edificio completamente accessibile alle persone con disabilità. Il centro sarà aperto tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 14 alle 21 (da aprile a ottobre) e dalle 14 alle 19 (da novembre a marzo).

Per accedere al Centro e alla biblioteca è necessaria la tessera d’iscrizione che si può fare sul posto, gratuitamente, con un documento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here