Servizi Salute e benessere

La Rosa dei Venti: inaugurata la casa di riposo di Rosolina

Andiamo a Rosolina dove la Rosa dei Venti, la casa di riposo per anziani ha finalmente potuto festeggiare la sua attività con una inaugurazione ufficiale

Per “La Rosa dei Venti”, la nuova residenza per anziani di Rosolina, è arrivato il momento dell’inaugurazione ufficiale.  La struttura, aperta nel 2020, aveva dovuto rimandare la cerimonia di apertura per le norme anti-Covid. Ora, si è potuto festeggiare con il taglio del nastro e la presenza delle autorità.

La Rosa dei Venti

Dal sindaco di Rosolina, Franco Vitale, agli assessori regionali Cristiano Corazzari e Manuela Lanzarin. Proprio l’assessora alla sanità ha sottolineato l’importanza sociale delle case di riposo, che in Veneto sono 355, per un totale di 34mila posti letto. Invece, nei 68 ospedali della Regione i posti letto hanno una copertura di circa la metà, ovvero di circa 17.500.

Gli ospiti della RSA

La Rosa dei Venti di Rosolina ospita anziani ultra 65enni. In tutto i posti letto sono 120, di cui 96 sono convenzionati. Oltre all’assistenza sanitaria, si dà rilevanza alle attività di fisioterapia e logopedia, di  socializzazione e di sostegno psicologico.

Sergio Annoscia, presidente di Hospitalia:” Finalmente siamo riusciti dopo tanto tempo ad aprire questa struttura, anche se la stessa era già in funzione, per poter inserire i nostri anziani il miglior modo possibile e con i servizi che la struttura è in grado di dare.

Siamo dispiaciuti soltanto per il fatto che, a causa dell’epidemia, non abbiamo potuto invitare la cittadinanza, che è sicuramente la più interessata per vedere, visitare e toccare con mano la struttura che noi abbiamo appena inaugurato, per rendersi conto di quali sforzi sono stati effettuati da noi e come il nostro personale sia stato preparato per gestire i singoli individui con amore ed affetto.”

L’inaugurazione

E nel rispetto delle indicazioni anti contagio, la cerimonia di inaugurazione non era aperta alla cittadinanza , cosa che la direzione si augura di fare, non appena l’emergenza sanitaria sarà alle spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button