Servizi Cultura e spettacolo

Festival di Poesia Erotica: trasgressione in nome di Baffo e Zoncopè

Trasgressione in nome di Baffo e Zancopè. Al Teatro all'Avogaria si è tenuta la 30^ edizione del Festival Internazionale di Poesia Erotica

Donne meravigliose e uomini stupendi. E’ con grandissima gioia che “Gli Antichi”, ovvero la “Compagnia de Calza” fondata nel 1979 a Venezia, annuncia la pubblicazione del video e del libro di carta relativi alla 30^ edizione del Festival Internazionale di Poesia Erotica “Baffo e Zancopè”. Questo il proclama ufficiale che la suddetta Compagnia de Calza la più antica associazione del divertimento veneziano, ed ideatrice delle più belle feste del carnevale, ha diffuso per la gioia dei tanti cultori in materia di erotismo.

I vincitori del Festival di Poesia Erotica

I poeti in concorso, saliti sul palco del Teatro all’Avogaria erano una ventina. Sono cinque i vincitori.

Il premio Mafalda Malpighi è andato a Lunida Mehilli, alias Eilun, per la poesia “Tancredi e Clorinda, ma senza Pathos”. Il premio Mario Stefani a Sandro Zucchetta per il madrigale “de Copulare”. Al terzo posto si è classificata Regina con la poesia “Autoerotismo”. Al secondo posto Diego B. con “Visibilio”. Mentre il primo classificato è risultato Enrico Farinella, autore de “Il viaggio”.

La serata, condotta con frizzante verve da Roberto Bianchin e Luca Colferai, è stata allietata dalle prosperose Grisettone, ovvero da un allegro cabaret d’altri tempi e dallo spogliarello in 15 puntate, nonché dalle pubblicità di Mistress Santini.

Il volume cartaceo, contenente tutte le poesie partecipanti al concorso è disponibile sul sito degli Antichi Editori. Mentre il video integrale della serata all’Avogaria è visibile su Youtube al motto mai desueto di “divertirsi divertendo, tradizione e trasgressione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button