Servizi Cronaca

A Palazzo Grimani un’inestimabile tela di Jasper

Oggi è stato un bel giorno per il patrimonio artistico veneziano. Il museo Grimani si è arricchito di una tela di inestimabile valore.

Da oggi il museo di Palazzo Grimani si arricchisce di un’altra opera d’arte di valore inestimabile: una natura morta di Geerards Jasper, famoso pittore olandese vissuto nella prima metà del 600. Considerato uno dei più rappresentativi dell’arte olandese che in quel secolo ha furoreggiato. È stato consegnato oggi alla direzione del museo dai carabinieri per la Tutela del Patrimonio Artistico di Venezia.

La storia della tela di Jasper

Del dipinto, che apparteneva ad un antiquario olandese residente in un palazzo veneziano, si sono perse le tracce nel 1999 quando il proprietario lo ha venduto ottenendo in cambio assegni scoperti. I militari in quegli anni sono riusciti a rintracciare i truffatori, e anche molte opere d’arte rubate, ma non la tela di Jasper. Questo fino a quando non è stata rintracciata in Germania e fatta ritornare in Italia tramite una rogatoria nel 2021.

Le investigazioni e il sequestro

Magg. Emanuele Meleleo, Comandante Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale Venezia: “Era stato portato da un cittadino bresciano per porlo in vendita. In questo caso la vendita andò male e rientrò in Italia dopo qualche anno in un’asta online a Brescia. Mentre raccoglievamo queste risultanze investigative iniziate tra il 2019 e il 2020, nel 2021, ritrovandolo in Italia, l’abbiamo sequestrato con l’autorità giudiziaria competente. Si sono attivati 2 percorsi paralleli: sia la cooperazione internazionale che l’operazione in ambito nazionale. Oggi siamo contenti perchè alla fine da Venezia è partita questa ombra sul dipinto e oggi è tornata la luce ossia la fruibilità per la popolazione”.

L’antiquario truffato è stato risarcito dall’assicurazione e ora il quadro potrà essere visibile al pubblico nel museo veneziano. Elisabetta Pesce, assessore alla sicurezza Comune di Venezia: “Un ringraziamento per il lavoro a tutte le istituzioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock