ricette

Il Grano Saraceno alla Polacca: è da provare!

Il grano saraceno (che non è un cereale!) è formato da chicchi privati della pula e naturalmente senza glutine, ma può essere tossico in grandi quantità.

Il grano saraceno è una specie di pianta a fiore – erbacea e annuale – appartenente alla famiglia delle Poligonacee che compie il suo ciclo biologico in 80-120 giorni. Per le sue caratteristiche nutrizionali e l’impiego alimentare, è stato sempre collocato commercialmente tra i cereali, pur non appartenendo alla stessa famiglia, in quanto il termine cereale non è botanico e scientifico, bensì merceologico e letterario. Chiamato anche kasha, è formato da chicchi privati della pula, naturalmente senza glutine, può essere tossico in grandi quantità. “Il ballo è servito” (in onda su Radio Venezia fra le 12 e le 14, con Sante lo chef della musica), vi presenta il Grano Saraceno alla Polacca , che richiede 5 minuti di preparazione e 20 minuti per la cottura, per 4 persone:

  • 300 gr di grano saraceno tostato
  • 2 uova leggermente sbattute
  • una cipolla affettata finemente
  • 3 cucchiai di olio evo
  • un litro di brodo vegetale

Il Grano Saraceno alla Polacca: è da provare!

Procedimento: saltate la cipolla in una pentola capiente con l’olio, a fuoco medio, per un paio di minuti; unite il grano e fatelo tostare per altri 2 minuti. Aggiungete le uova sbattute e mescolate rapidamente in modo che si rapprendano e fare sì che i chicchi si stacchino uno dall’altro.

Nel frattempo scaldate il brodo in un’altra pentola capiente, portatelo a ebollizione e versatelo sul grano saraceno. Fate cuocere a fuoco basso e a pentola scoperta per circa 15 minuti, o finché il grano sarà tenero. Sgranatelo con una forchetta e servitelo ancora caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button