Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo Adesso (per ora negli Stati Uniti) il caffè si paga con il...

Adesso (per ora negli Stati Uniti) il caffè si paga con il navigatore

478
Su alcune vetture della General Motors è possibile comprare praticamente di tutto usando solo il navigatore.

Negli Usa, su alcune auto della General Motors, si può ordinare il caffè, riservarsi il parcheggio e prenotare la camera d’albergo usando solo il navigatore.

Negli Stati Uniti, (ci dicono QUI) sulle vetture del gruppo General Motors dotate di sistema multimediale OnStar di ultima generazione, grazie alla nuova app Marketplace è possibile ordinare un caffè e pagarlo utilizzando lo schermo del navigatore, senza bisogno di portare con sé contanti o carte di credito. In pratica, con un paio di click si effettua la prenotazione e si salda il conto, prima di fermarsi a ritirarlo al drive-in più vicino, indicato direttamente dal Gps, ma con un tocco dello stesso display in plancia si può anche prenotare un tavolo al ristorante, riservare una stanza in hotel e acquistare altri tipi di merci, benzina compresa.

Marketplace è la prima piattaforma per il commercio elettronico studiata per funzionare con i sistemi multimediali dotati di connessione di tipo 4G LTE, montati su Chevrolet, Buick, GMC e Cadillac. Il programma prevede una sezione shop, dedicata esclusivamente agli automobilisti, che permette di acquistare traffico Internet per il sistema di bordo, pezzi di ricambio e accessori con sconti vantaggiosi.

Marketplace, che è stato progettato per essere utilizzato durante la guida, sfrutta alcuni dati in tempo reale (posizione del veicolo, orario della giornata, preferenze dell’automobilista) e richiede minime interazioni manuali per evitare pericolose distrazioni a chi si trova al volante.

Le prime catene statunitensi che hanno aderito a questa piattaforma sono: Dunkin’ Donuts, quello appunto del caffè (e delle ciambelle!), il concorrente diretto Starbucks, i fast-food di pollo e patatine Wingstop e i ristoranti TGI FridaysSe poi c’è bisogno di fare rifornimento pure alla macchina, sono già convenzionate Shell ed ExxonMobil, Parkopedia permette di riservare e pagare il posteggio in determinate città, mentre da Priceline.com si prenota la camera in albergo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here