L’assessore Simone Venturini parla dell’Home Venice. “È un festival molto importante con musica per i giovani ma non solo. Ci sarà la possibilità di entrare a prezzo ridotto con un biglietto al costo di 20€ per i cittadini residente in provincia di Venezia. Abbiamo chiesto agli organizzatori di dare un segnale di attenzione ai veneziani e di aprire il più possibile questa manifestazione. È una delle più importanti in Italia in termini di presenza musicale e di impegno degli artisti. Invitiamo dunque tutti i veneziani a vivere il ritorno della musica al parco di San Giuliano e crediamo che dopo questa data zero di quest’anno possa crescere sempre di più”

I problemi dell’Home Venice Festival

All’Home Venice Festival manca un palco, quello che assicurava lo sfondo dello skyline di Venezia e i nomi più altisonanti hanno disdetto.

Tra le esibizioni annullate ci sono nomi illustri come: Aphex Twin, Jon Hopkins, The Vaccines, Mura Masa, Modeselektor, Pusha-T, Moodyman e Adam Beyer.
Fan delusi anche se 8 artisti sui 100 in programma non sono molti, ma decine di spettatori avevano già preso i biglietti proprio per ascoltare dal vivo alcuni dei nomi che non si potranno più esibire.

Quando gli viene chiesto del disguido che c’è stato, l’assessore risponde dicendo che si tratta di un normale rodaggio dato il fatto che si tratta del primo anno. I numeri sono importanti e per questo gli imprevisti possono capitare.

Invita però a guardare il lato positivo, molti concerti, moltissimi eventi per tutti i gusti e per tutte le generazioni e l’invito è a partecipare con questa scontistica dedicata ai veneziani, ma anche alle famiglie che potranno accedere domenica con un prezzo simbolico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here