Giovedì 27 luglio alle ore 10.00 ha avuto luogo la prima conferenza stampa in occasione di uno degli eventi musicali più attesi: l’Home Venice. Il parco San Giuliano ha ospitato la conferenza stampa di presentazione delle modalità organizzative relative alla manifestazione e di speciali promozioni per il territorio.

La parola agli organizzatori

L’Home è un format conosciuto e riconosciuto, il programma e gli ospiti già noti. Quello su cui si sofferma Andrea Lombardi, founder di Home Venice Festival, è l’obiettivo dell’evento che non è solo limitato alla musica. Comincia infatti dichiarando: “Vogliamo dare un’esperienza di vita vissuta qui al parco San Giuliano. Mettere a disposizione un parco del genere con una vista del genere non ha simili e non ha eguali”. La location dell’evento è quindi il pezzo forte: il verde e lo skyline di Venezia parlano da sè. A livello di organizzazione oltre all’offerta musicale Lombardi puntualizza che ci saranno aree cariche di contenuti, di cose da fare e da vendere e anche uno spazio dedicato ai bambini. “La grossa novità sta nel non voler impattare sulla popolazione di Venezia. Sarà messa a disposizione la possibiltà di poter accedere alla manifestazione con un 60 % di sconto. I cittadini della città metropolitana potranno pagare solo 20 euro di ingresso”. Tema caldo è quello dell’ambiente, agire nell’interesse della gestione dei rifiuti in modo sostenibile è da sempre nella politica del Festival. Il founder di Home Venice assicura infatti che ci saranno persone addette che aiuteranno il riciclo totale dividendo tutti i rifiuti.

Viabilità: mezzi e parcheggi

Giovanni Santoro del gruppo AVM S.p.A. è intervenuto parlando di parcheggi e mezzi per giungere al parco San Giuliano in totale sicurezza: “Ci saranno due parcheggi scambiatori gratuiti: uno sarà al Talier e l’altro in zona Vega Acque, da cui partiranno a ciclo continuo navette-autobus gratuite per raggiungere San Giuliano. Sarà mantenuto il servizio tranviario e potenziata la linea 43. Con ATVO e Arriva Veneto ci saranno anche collegamenti dal litorale nord e litorale sud per portare il pubblico della città metropolitana a partecipare a questo importante evento”. Santoro precisa che i mezzi partiranno da un’ora prima dell’inizio e termineranno il loro servizio con la fine della manifestazione.

Due parole sull’Home Venice

Due parole finali per riassumere in breve l’evento ce le dà Fabrizio D’Oria di Ve.La S.p.A. che ha moderato la conferenza stampa: “E’ un progetto di nove anni e quest’anno è l’edizione zero. Partiamo con il piede giusto e oggi con la prima conferenza stampa abbiamo spiegato tutte le possibilità per arrivare al Festival. Ricordiamo le navette gratuite, i parcheggi scambiatori e le offerte per tutti i cittadini della città metropolitana con una scontistica a loro dedicata”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here