Il prossimo appuntamento della stagione lirica 2019-20 al Teatro La Fenice prevede un dittico che è una novità assoluta per il pubblico veneziano. Saranno infatti rappresentati “Hand of Bridge” e “Il castello del Principe Barbablù”.

Hand of Bridge e Il castello del Principe Barbablù

Il primo, di una durata di appena nove minuti, si basa sul libretto di Giancarlo Menotti. Il secondo, invece, scritto da Bela Bartok su libretto di Bela Balazs è l’unica opera di teatro del compositore ungherese.

La regia è affidata a Fabio Ceresa, mentre nel podio ci sarà il venezuelano Diego Mataus. Il mastro ha già diretto l’orchestra veneziana dal 2011 al 2015.

Il tema portante è la crisi dei legami i coppia, rappresentata in una visione immaginifica e visionaria. L’opera sarà proposta in lingua originale con sopratitoli in italiano ed inglese. In cartellone cinque recite fino al 25, con dirette su Rai Radio 3 martedì 21 gennaio alle 19.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here