Servizi Economia e società

Guardia Costiera di Jesolo: Mare Sicuro e buone pratiche di sicurezza

I suggerimenti di Francesco Sangermano, Tenente di Vascello della Guardia Costiera di Jesolo e Cavallino Treporti.

A 155 anni dalla sua istituzione, il corpo della Guardia Costiera è impegnato tutti giorni, H24 a garantire la sicurezza in mare. Per questo, il Tenente di Vascello dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Jesolo e Cavallino Treporti Francesco Sangermano, in questa estate contrassegnata dall’emergenza sanitaria Coronavirus, da una serie di consigli a bagnanti, diportisti e sub per affrontarla al meglio.

Operazione Mare Sicuro

Con l’Operazione Mare Sicuro – ormai giunta al suo 30esimo anno — anche nell’estate 2020 si incrementa un’attività che per la Guardia Costiera di Jesolo è centrale durante tutto il corso dell’anno.

“Un’operazione, coordinata dalla Direzione Marittima del Veneto, che si pone l’obiettivo di intensificare l’attività di controllo e sicurezza delle nostre coste, per permettere che in estate si possa godere della bellezza dei nostri mari e delle nostre spiagge in condizioni di legalità e sicurezza”.

Rispetto delle regole

Sicurezza e legalità, dunque. Ma anche attenzione al rispetto delle regole di comportamento e alla disciplina del buon vivere civile. “Assistenza, vigilanza, salvataggi immediati, soccorsi di vario tipo, regole da far rispettare. Questo, in sintesi, il dispositivo nella sua complessità ed ampiezza con cui i Militari della Guardia Costiera di Jesolo garantiscono la sicurezza del mare nel nostro angolo di alto Adriatico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button