Stanno Facendo un 48

Green Pass, Francesco Berton: aspettative per la stagione 2021

In attesa della ripartenza per la stagione estiva, tante le tematiche su cui riflettere: mobilità, sicurezza aeroportuale e green pass

Nella ottava puntata di “Stanno facendo un 48”, programma condotto da Patrizio Baroni, abbiamo discusso del Green Pass e del futuro della circolazione insieme a Cristiano Musillo, Console Generale d’Italia a Miami, Camillo Bozzolo, direttore commerciale e sviluppo aviation di SAVE SpA, Francesco Berton, Presidente AssocampingMara Bizzotto, Europarlamentare, Salvatore Pisani, Presidente della Sezione industrie del turismo e servizi di Confindustria Venezia.

Green Pass, le aspettative per la stagione

Un tema a cuore questo per Francesco Berton, Presidente Assocamping: “Il turismo all’aria aperta – dice – , fatto per la maggior parte di clientela europea, è fortemente legato alle regole per la mobilità”.

Il Governo sembra voglia bloccare la situazione già da metà maggio, eliminando la quarantena obbligatoria di 5 giorni per i turisti europei. Inoltre, sembra che alcuni paesi europei, fra cui Austria e Germania, tolgano la quarantena al ritorno.

Misure fondamentali, queste, per le strutture turistiche, che vedono l’avvio della stagione estiva con la Pentecoste, periodo di vacanza importante soprattutto per l’impatto sui bilanci per le attività del settore.

Mobilità: tematiche connesse

Ad esprimersi in merito è stato anche il Presidente Draghi durante una delle ultime conferenze stampa: “E’ stato chiesto, con molta enfasi da parte dell’Italia, che la Commissione e il Parlamento europeo procedano velocemente alla definizione del green certificate, per avere un modello europeo su cui disegnare le linee turistiche”.

Fra le questioni importanti, anche quella relativa agli aeroporti, che diventano dei luoghi a cui guardare con attenzione, in quanto spazi di possibile contagio.

Quindi, anche per gli aeroporti, specie con l’avvio della stagione estiva, bisognerà rinforzarne le misure di sicurezza. Aprire, quindi, ma con discrezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button