Roma boccia anche l’ipotesi Malamocco. Ora sul tavolo, cestinato il progetto di far approdare le navi a Marghera e archiviata l’ipotesi di utilizzare la piattaforma servita alla costruzione del Mose, perchè dovrà essere smantellata, rimangono in piedi le ipotesi di Chioggia, e del Lido lato spiaggia e Santa Maria del Mare.

Questo è l’ultimo aggiornamento sulle riflessioni del ministro alle infrastrutture Danilo Toninelli, in attesa che ne arrivino altri e accadrà probabilmente dopo che il ministro cinquestelle avrà effettuato un sopralluogo in elicottero a Venezia venerdì.

Botta e risposta Zaia – Toninelli

Intanto il botta e risposta a distanza con Luca Zaia continua: “Disposti a collaborare. Ma basta con gli attacchi personali». Ha dichiarato Toninelli sperando di avere l’ultima parola. Toninelli aveva accusato la lega di voler alimentare sprechi e corruzione. Zaia aveva replicato che il ministro promuoveva l’odio. Inoltre il ministro grillino è stato accusato da Brugnaro e Cacciari di incapacità tanto che lo davano già per dimissionato, sacrificato all’alleato leghista con il possibile rimpasto, ma lui ostenta sicurezza.

La riunione tecnica

Ieri pomeriggio a Roma ha convocato un’altra riunione tecnica per esaminare ipotesi e soluzioni con il Provveditore alle Opere pubbliche Roberto Linetti, il presidente dell’Autorità portuale Pino Musolino, il comandante della Capitaneria di porto ammiraglio Piero Pellizzari, ma anche il Consiglio superiore dei Lavori pubblici e la Struttura Tecnica di missione.

Il sopralluogo

Venerdì sarà a Venezia in sopralluogo e poi – entro giugno – comunicherà la soluzione definitiva scelta dal Ministero. E ha ribadito che non sarà quella del nuovo terminal a Marghera. Sottolineando di nuovo di non aver mai visto un progetto su quella soluzione, ma solo due paginette generiche». Il ministro punta sulle grandi navi «fuori dalla laguna. A Zaia dico che noi siamo sempre stati per il metodo della collaborazione istituzionale» . Nel Veneto si spera sia una segnale di apertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here