Servizi Cronaca

Caldo rovente e il tram non più correre oltre i 40 gradi

A Mestre otto corse su dieci coperte da mezzi su gomma.

Caldo straordinario al punto che oggi sono saltate le corse del tram di Mestre della linea T1. Sono andati in tilt i sistemi di climatizzazione nei mezzi pubblici e dunque il biscione rosso non era inutilizzabile a causa della grande afa di queste ore.

La mobilità non è stata comunque bloccata lungo la linea del T1 Favaro-Venezia grazie all’introduzione dei bus sostitutivi fini al miglioramento delle condizioni climatiche.
Preoccupazione anche per la tenuta delle rotaie che hanno raggiunto i 70 gradi. GUARDA L’INTERVISTA A RENATO BORASO

Il caldo ha fatto scattare il balckout a singhiozzio in mezzo centro storico a Venezia, probabilmente per il sovraccarico della linea elettrica dovuto al massiccio uso dei condizionatori.

Case senza corrente

Tra Castello e Giudecca tante persone sono rimaste senza luce nel pomeriggio di ieri e disagi simili sono stati segnalati a Noale, Jesolo, Spinea e Chioggia.
Sempre a Castello e Giudecca sono saltati i coperchi di alcuni pozzetti per strada, anche in questo caso l’ipotesi è quella di una sovrappressione delle linee interrate.

Disagi tra gli anziani

Disagi tra gli anziani tra Mestre e Venezia, sono state una decina le persone che si sono rivolte al pronto soccorso per malori dovuti all’afa. Mettendo sotto pressione il servizio che giornalmente ha 250-300 accessi.

Le prime preoccupazioni sono per gli anziani e i malati cronici che vedono aggravarsi problemi cardiaci e di pressione arteriosa, ma anche di insufficienza renale, malattie del fegato, polmonari e cerebro-vascolari o disturbi psichici.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close