isola
Riccardo Fogli e Fabrizio Corona, nonostante un’Isola fiacchetta, stanno facendo parlare l’Italia più della TAV.

“Isola”: Corona, querelato da Celli, si scusa con Fogli, mentre “Ballando con le Stelle” arruola suor Cristina Scuccia, la vincitrice di The Voice nel 2014.

“L’Isola dei Famosi”, nonostante gli ascolti mediocri su canale5 e le vicende poco appassionanti dei naufraghi, continua a far parlare di sé per l’intervento di Fabrizio Corona, che ha dato del cornuto a Riccardo Fogli. Il “ragazzaccio” ha fatto una conferenza stampa oggi pomeriggio per chiedere scusa all’ex cantante dei Pooh, dicendosi «umanamente mortificato» per il video che gli ha fatto recapitare in Honduras. Lo ha definito «il momento più basso della mia carriera», specificando di aver mandato un video molto più lungo, che poi sarebbe stato tagliato e montato.

Invece l’imprenditore Giampaolo Celli, additato come presunto amante della moglie di Fogli, Karin Trentini, ha detto – a Il Messaggero – di aver querelato Corona e che la scena andata in onda lunedì scorso è «la cosa più brutta mai vista in tv». Intanto, dopo la rimozione degli autori del programma voluta – si dice – direttamente da Piersilvio Berlusconi, si parla di una pausa “di riflessione” di qualche anno per il reality

Dall’altra parte della barricata, su Rai1, Milly Carlucci ha reclutato per “Ballando con le Stelle” (al via sabato 30 marzo) suor Cristina Scuccia, la cantante vincitrice di The Voice nel 2014. L’annuncio è stato fatto con un’intervista a Famiglia Cristiana, in edicola da oggi, in cui la religiosa delle Orsoline della Sacra Famiglia racconta come è nata la sua partecipazione, attraverso la quale, dice: «Milly desidera offrire al pubblico un messaggio di fede positivo, gioioso, fuori dagli schemi».

Ancora non sa con chi si esibirà, ma «non credo di poter ballare in coppia con un uomo», ed è rimasta amica dello stilista e giurato Guillermo Mariotto, con il quale l’anno scorso (ospite come Ballerina per una notte) ha recitato l’Ave Maria in camerino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here