Servizi Cronaca

Giunta Zaia: tre assessori positivi al Covid

La giunta Zaia non si salva dal covid. Il governatore riporta i dati sulle terapie intensive. Domani l'apertura di 15 km della Pedemontana.

La giunta Zaia non si salva dalla pandemia: prima il contagio e la malattia della vicepresidente Elisa De Berti e ora colpiti anche il referente del bilancio e quello del turismo ossia Francesco Calzavara e Federico Caner. Il presidente Luca Zaia ha raccontato che le riunioni di giunta si tengono in video conferenza.

Giunta Zaia e le terapie intensive

Questa mattina, durante la giunta in videoconferenza, si è parlato tra i direttori, del tema delle terapie intensive, che oggettivamente hanno aumentato i posti.

Il Presidente Zaia riporta i dati sulle terapie intensive. Sono 291 il numero di posti, se a questo si somma al numero di ricoverati si ottiene il numero delle persone in ospedale, ovvero circa 2.500 ricoverati. I morti invece superano i 3 mila.

Zaia assicura che le giunte si sono sempre verificate nel massimo rispetto delle norme anti-Covid. Spesso i partecipanti seguono la riunione dal cellulare, in qualunque momento disponibile.Ora come ora lui stesso si ritrova a “vivere in una bolla”. I suoi unici contatti sono i giornalisti, il gruppo di lavoro, di 5 o 6 partecipanti, e la moglie.

Il Natale non si sa come sarà, il presidente non è nella posizione per poter fare ipotesi.

Apertura Pedemontana

Domani si aprirà la Pedemontana, principalmente il tratto che va da Breganze a Bassano del Grappa. Si tratta di 15 km che, che se aggiunti agli altri tratti aperti, si arriva ad un totale di 35 km, sui 94 solitamente aperti. E’ un’infrastruttura che va a servire una parte del cuore produttivo del Veneto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button