Servizi Cronaca

Giudici Veneziani sulle Barricate: “Tribunale Paralizzato”

Manca il 40% del personale nelle aule di giustizia di Venezia. Stiamo parlando di una città che costituisce un grande centro logistico e manifatturiero e che ha bisogno ogni giorno di arbitri. Eppure il Ministero non manda nuovo personale, così giudici e avvocati veneziani salgono sulle barricate

La camera penale veneziana ha suonato la allarme: la carenza dell’organico nell’ufficio giudiziari della città è preoccupante, parla di paralisi del tribunale e senza un servizio della giustizia efficiente si ferma anche la vita economica e sociale. Stamani con un’iniziativa del tutto inedita, il presidente della camera penale del tribunale assieme alla presidente dell’ordine degli avvocati veneziani, hanno incontrato i giornalisti per annunciare che la questione è stata portata a Roma.

Dal Presidente della Camera Penale di Venezia

Renzo Fogliata dice: “Cercheremo di adottare ogni iniziativa utile. Questa della conferenza stampa congiunta delle parte del processo in sostanza giudici, avvocati, e coloro che sono legittimamente presenti nelle aule di giustizia. Tramite questa iniziativa cercheremo appunto di portare avanti una protesta forte e anche una proposta perchè si sblocchi questa tragedia civile che è la paralisi del tribunale.”

L’aumento dell’organico e la luce della fuga del personale della sede veneziana sembra quasi un lusso. Il presidente del tribunale di Venezia chiede che almeno si fermi l’emorragia.

Dal Presidente del Tribunale di Venezia

Salvatore Laganà spiega: “Ovviamente la carezza ha raggiunto il 40%. Se non si riesce a fermare questa emorragia la gestione del giustizia a Venezia sarà impossibile.”

Giudici e avvocati hanno fermato un documento che propone anche la soluzione

Salvatore Laganà continua: “Oggi è stato illustrato il comunicato congiunto a firma del presidente del tribunale di Venezia, del presidente del consiglio degli avvocati e della presidente della camera penale. Non è soltanto una denuncia riguardante i gravi problemi del tribunale di Venezia, la carenza di personali e la carenza di magistrati. E’ anche un comunicato che offre soluzioni immediate per ovviare a questa situazione. Soprattutto su un corso speciale per Venezia, una legge speciale che riconosca delle provenienze specifiche al personale amministrativo.”

Non nasconde la delusione per la scarsa attenzione mostrata del governo fino ad ora, nei confronti della vita giudiziaria veneziana, la presidente dell’ordine degli avvocati di Venezia.

Dal Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Venezia

Federica Santinon dichiara: “Ieri pomeriggio alle 2 la commissione giustizia alla camera c’è stata data anche una risposta. Una risposta assolutamente non soddisfacente. perchè è stata data sostanzialmente la colpa, come ha spiegato il Presidente, a Venezia. Questa è inaccettabile.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button