Articoli di Cronaca

Giornata mondiale della Croce Rossa a Venezia

Nella notte del 7 maggio palazzi comunali illuminati di rosso e bandiera biancocrociata esposta

I palazzi comunali di Ca’ Farsetti e Ca’ Loredan, a Venezia, e del Municipio e della Torre civica, a Mestre, lasceranno per una notte, quella di sabato 7 maggio, la colorazione blu con cui sono attualmente illuminati (sino all’11 maggio, per celebrare la “Festa dell’Europa”) per diventare “rossi”. L’Amministrazione comunale vuole infatti in questo modo ricordare la Giornata mondiale della Croce rossa, che si celebra l’8 maggio.

Giornata mondiale della Croce Rossa

L’8maggio è il giorno in cui nacque Henri Dunant, il filantropo svizzero che, dopo aver visto la terribile carneficina avvenuta nella battaglia di Solferino, durante la Seconda guerra d’Indipendenza, volle fondare, nel 1863, il movimento.

In onore di Dunant la bandiera della Croce Rossa è uguale a quella  svizzera, a colori invertiti. Un simbolo che è stato questa mattina portato in Municipio, e consegnato alla presidente del Consiglio Comunale e all’assessore alla Coesione sociale, dalla presidente della Cri di Venezia, Francesca Battan, per essere esposto nelle sedi comunali nella giornata dell’8 maggio.

Il commento della presidente Francesca Battan

“Obiettivo della Croce Rossa, ieri come oggi – ha ricordato la presidente Battan – è di portare  soccorso senza discriminazioni ai feriti sui campi di battaglia e di prestare assistenza alla popolazione civile.”

Un obiettivo che sta trovando applicazione anche in questi giorni, nell’ambito dell’emergenza umanitaria in Ucraina. Vede il movimento in campo, in prima linea, sin dall’inizio, a supporto della gente comune e degli sfollati, assicurando loro medicinali, derrate alimentari, coperte, generi di conforto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button