Radio Venezia Gossip

“Generazione 56K”: la serie Netflix curata da The Jackal

Il gruppo dei The Jackal sta girando (tra Roma, Procida e Napoli) “Generazione 56K”: una serie originale Netflix in arrivo il prossimo anno.

Lavori in corso per “Generazione 56K”, una serie originale Netflix, prodotta da Cattleya e realizzata in collaborazione con The Jackal, il gruppo di comici attivo su YouTube e al cinema (AFMV – Addio fottuti musi verdi). Le riprese, iniziate da poco tra Roma, Procida e Napoli, daranno vita a otto episodi, disponibili nel 2021 nei 190 paesi in cui è attiva la piattaforma. “Generazione 56K” è una serie comedy basata su un’idea originale di Francesco Ebbasta che, oltre ad averla scritta (insieme a Costanza Durante, Laura Grimaldi e Davide Orsini), dirigerà i primi quattro episodi, mentre Alessio Maria Federici firmerà la regia dei restanti quattro.

“Generazione 56K”: travolti dall’arrivo dell’Internet

Al centro della storia ci sono Daniel e Matilda (interpretati da Angelo Spagnoletti e Cristina Cappelli, nella versione adulta, Alfredo Cerrone e Azzurra Iacone in quella da ragazzini): si conoscono da giovanissimi, s’innamorano da adulti e, insieme agli amici di sempre, Luca e Sandro (i due The Jackal Gianluca Fru e Fabio Balsamo), sono il simbolo di una generazione, quella del modem 56K (QUESTO), travolta dall’arrivo di Internet alle soglie dell’adolescenza.

Daniel e Matilda vivono una relazione che rivoluzionerà il loro mondo e li costringerà a fare i conti con il passato e quella parte più pura e vera di se stessi che, in modi opposti, hanno dimenticato.

La storia intreccia due diverse linee temporali

Tutti gli episodi della serie intrecciano costantemente due linee temporali, due punti di vista, due fasi della stessa storia d’amore e di amicizia che parte nel 1998 e continua fino ai giorni nostri. Nel cast ci sono anche Biagio Forestieri (già in Napoli velata di Ferzan Ozpetek), Claudia Tranchese (“Sotto il sole di Riccione; “Gomorra la serie”), Federica Pirone, Liliana Bottone, Massimiliano Rossi (“Romulus”), Sebastiano Kiniger e Claudia Napolitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock